Messico alza i tassi d’interesse al 7%, bond in rialzo

La Banca centrale ha alzato i tassi d'interesse al 7%. In discesa i rendimenti dei titoli di stato

di , pubblicato il
La Banca centrale ha alzato i tassi d'interesse al 7%. In discesa i rendimenti dei titoli di stato

Il Messico torna ad alzare il costo del denaro. Banco de México, l’istituto centrale del Paese nordamericano, ha aumentato per il settimo meeting consecutivo i tassi d’interesse benchmark. Il board dell’istituto centrale messicano, con un solo voto contrario, ha incrementato di 25 punti base al 7,00% il tasso di riferimento.

 

Il livello raggiunto è congruo con il processo di efficiente convergenza dell’inflazione verso l’obiettivo del 3%“, ha comunicato Banco de México, aggiungendo di attendersi un picco dei prezzi al consumo nei prossimi mesi.

 

Bond Messico in rialzo

 

Sul fronte obbligazionario, i rendimenti dei titoli di Stato sono in contrazione. L’obbligazione a 10 anni Messico 4,15% 2027 in dollari (Isin US91087BAC46 ) è salita sopra quota 104, ai massimi di periodo, per un rendimento a scadenza del 3,68%. Sul tratto breve della curva, i bond in dollari con scadenza a 3anni, Messico 5,125% 2020 (Isin US91086QAY44 ) offrono un rendimento del 1,68% a scadenza, mentre a 30 anni i bond con scadenza 2046 e cedola 4,60% (Isin US91086QBF46 ) rendono il 4,75%. Il rating del Messico è BBB+ per Fitche e S&P e A3 per Moody’s con out look stabile. Per quanto concerne la valuta, il peso messicano si è rafforzato negli ultimi 12 mesi nei confronti dell’euro del 13% e viene scambiato ora poco sopra quota 20.

 

Vedi anche: Paesi emergenti: Messico, Brasile e India sul podio

Argomenti: ,