Mercati in attesa della Fed, si stringe lo spread

Giornata di calma sui mercati in attesa delle parole della Yellen al Congresso USA. Spread Btp Bund in contrazione e rendimento dei Btp a 1,63%

di Mirco Galbusera, pubblicato il

Don’t fight the Fed”, dicono a Wall Street. Il che significa semplicemente di non mettersi mai contro la banca centrale USA. Il mercato obbligazionario resta quindi in attesa dell’audizione del presidente, Janet Yellen, al Congresso Usa. Evento che normalmente passa poco osservato, ma dati i recenti crolli sui mercati borsistici mondiali, le parole della Yellen saranno pesate attentamente per capire quale direzione potrebbero prendere i mercati nel 2016. Gli strategist di Unicredit ritengono che, “se il numero uno della Federal Reserve dovesse rafforzare le aspettative sul rialzo dei tassi di interesse, i bond potrebbero subire un duro colpo”. Tuttavia, in base all’analisi dei future sui Fed Fund, la probabilita’ in un’azione della Banca centrale a marzo e’ esclusa e la percentuale e’ al di sotto del 30% per l’intero 2016. Lo spread Italia-Germania appare in calo sulle prime battute, all’indomani di una seduta molto volatile che ha visto il differenziale di rendimento tra Btp e Bund decennali spingersi fino a 156 punti base. Il tasso sul Btp a 10 anni si porta a 1,63% da 1,69% dell’ultima chiusura.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Btp