Leonardo (ex Finmeccanica) prepara bond in euro

Leonardo ha rinnovato il programma EMTN per il lancio di nuove obbligazioni fino a 750 milioni

di Mirco Galbusera, pubblicato il
Leonardo ha rinnovato il programma EMTN per il lancio di nuove obbligazioni fino a 750 milioni

Leonardo prepara il terreno per nuovi bond. Senza l’urgenza della cassa né la pressione di scadenze imminenti l’ormai ex Finmeccanica sta valutando quando giocarsi di nuovo la carta dei bond, i primi targati Leonardo, nuovo nome della holding della difesa e dell’aerospazio. Il gruppo guidato dall’amministratore delegato Mauro Moretti ha mano libera per lanciare nei prossimi 12 mesi emissioni multivaluta per circa 750 milioni di euro nell’ambito del programma EMTN (Euro Medium Term Notes), appena rinnovato per decisione del cda. Sono ormai 15 anni che – scrive MF – il gruppo ricorre a questi strumenti finanziari. Il programma precedente, nell’ambito del quale sono state emesse tutte le obbligazioni attualmente in essere, a fine 2015 risultava utilizzato per poco più di 3,25 milioni su un plafond di 4 miliardi, dopo le operazioni di riacquisto anticipato concluse l’estate scorsa. In realtà a questo ammontare andrebbero aggiunti anche i bond lanciati sul mercato americano dalla controllata Meccanica Holding Usa per 1,3 miliardi di euro. Leonardo – Finmeccanica non ha obbligazioni in scadenza fino al 2019, quando andrà a rimborso un bond in sterline inglesi (GBP) da 400 milioni. L’obbligazione decennale (codice ISIN XS0423814119 ) corrisponde una cedola fissa del 8% e, al prezzo di 116,50, offre un rendimento del 3,15%

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Nuove emissioni, collocamenti, Bond in sterline inglesi, Obbligazioni Leonardo