La fine del QE è una decisione politica più che economica

Secondo gli analisti, la decisione della Bce di porre fine al QE ora riguarda più la politica che l'economia

di , pubblicato il
Secondo gli analisti, la decisione della Bce di porre fine al QE ora riguarda più la politica che l'economia

Paul Diggle, economista senior di Aberdeen Standard Investments, commenta così la decisione della Banca Centrale Europea:

«La decisione di porre fine al QE ora riguarda più la politica che l’economia. La decisione di chiudere gli acquisti di asset netti farà piacere ai falchi del Consiglio direttivo, in particolare ai tedeschi, e se si strizzano forte gli occhi i dati economici possono quasi giustificare la decisione.  Nonostante le probabili revisioni al ribasso sulle previsioni economiche, la banca centrale spera nella comparsa di sacche di crescita e di una ripresa dell’inflazione di fondo con l’aumento dei salari. Queste speranze sembrano tuttavia eccessivamente ottimiste se si considera ciò che sta succedendo nel mondo, per non parlare dell’Europa. Sospetto che Draghi non riuscirà più ad aumentare i tassi».

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: