La Fed potrebbe aumentare i tassi a dicembre

La divergenza di politica monetaria fra BCE e Fed crea scompensi sul mercato dei bond. La Germania fatica a collocare titoli di stato

di , pubblicato il

Lo spread Btp/Bund tratta in lieve calo a 102 punti base in una mattinata priva di dati macroeconomici significativi dall’Eurozona. Il focus sul mercato obbligazionario resta sul potenziale allargamento dello spread tra titoli di Stato americani ed europei. In questo contesto, sottolineano gli strategist di Unicredit, l’impulso principale di oggi potrebbe arrivare dalla pubblicazione delle minute del Fomc. Al momento la probabilita’ di un’azione della Fed il prossimo mese, in base ai future sui Fed Funds, e’ pari al 66% e, visto che i recenti dati macroeconomici sono coerenti con un rialzo dei tassi di interesse americani, i rendimenti dei titoli di Stato americani dovrebbero continuare a salire. Nel frattempo il membro del Comitato esecutivo della Banca centrale europea, Yves Mersch, ha dichiarato che sarebbe meglio non trarre conclusioni affrettate sulle eventuali conseguenze economiche degli attacchi terroristici che hanno colpito la Francia, puntualizzando che dopo i tragici fatti di venerdi’ scorso non ci sono stati segnali di un possibile pessimismo economico e quindi “vedere tutto nero non e’ giustificabile al momento”. Sul fronte della politica monetaria, Thomas Holinka di Moody’s Analytics preve che la Bce, nella riunione di dicembre, estendera’ e prolunghera’ il programma di acquisti di asset. Inoltre per l’esperto l’Istituto tagliera’ ancora il tasso sui depositi fino al -0,3% o ancora piu’ in negativo. Infine, sul primario, la Germania ha collocato 4,066 miliardi di euro di Schatz con un rendimento al -0,38%, nuovo minimo storico, proprio perche’ il mercato si aspetta nuove misure di stimolo, compreso un ulteriore taglio del tasso sui depositi, da parte della Bce nella riunione del 3 dicembre. Il basso costo di finanziamento ha pero’ allontanato gli investitori.

Le domande si sono fermate a 4,366 miliardi di euro contro i 5 miliardi offerti e quindi l’emissione e’ tecnicamente scoperta.

Argomenti: ,