La Bce acquisterà corporate bond dal 8 giugno

Al via il piano di acquisto anche di corporate bond della Bce. Brexit crea inquietudine sui mercati obbligazionari

di Mirco Galbusera, pubblicato il
Al via il piano di acquisto anche di corporate bond della Bce. Brexit crea inquietudine sui mercati obbligazionari

Al via dall’8 giugno l’acquisto di corporate bond da parte della Bce. E’ quanto stabilito dal direttivo della Banca centrale europea che ha anche stabilito che il 22 giugno partiranno i prestiti Ltro alle banche. Per il resto, la Bce è rimasta ferma sui tassi d’interesse, come da attese: il tasso di rifinanziamento pronti contro termine, resta a quota zero, mentre il tasso sui depositi, cioè quello che le banche pagano per depositare i loro fondi a Francoforte, rimane negativo a -0,40%. Invariato anche il tasso marginale a +0,25%. Nel frattempo, la Bce darà corso al già preventivato piano di acquisto anche di corporate bond europei classificati in area “investment grade” a partire dal 8 giugno 2016. Ma come hanno reagito i mercati all’indomani della decisione di Mario Draghi?

 

I Btp rendono 1,39% e lo spread a 125 punti base

 

Il differenziale tra il Btp decennale italiano e il bund tedesco (spread) viaggia a 125 punti rispetto a quota 126 di ieri. Il tasso del decennale italiano si attesta a 1,39%, stabile rispetto alla chiusura di ieri. Dalla riunione della Bce di giovedì non sono emersi cambiamenti relativi alla posizione della Banca Centrale nei confronti della Grecia alla luce del recente via libera al piano di aiuti per oltre 10 miliardi di euro. Qualche analista si attendeva indicazioni sul fatto che la Bce potesse considerare l’introduzione anche della Grecia nel programma di QE, ma è probabile che tutto sia rimandato al dopo referendum della Gran Bretagna sulla permanenza nella Ue (Brexit). Gli esperti fanno notare che l’obbligazionario europeo potrebbe essere condizionato da un risultato negativo sul referendum, soprattutto per quanto riguarda i rendimenti della parte lunga della curva. Più si avvicinerà la data del referendum, più aumenterà la volatilità sull’obbligazionario del Vecchio Continente.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Nuove emissioni, collocamenti, Btp

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.