J.P. Morgan Asset Management quota cinque ETF su Borsa Italiana

La quotazione include tre strategie obbligazionarie e due strategie liquid alternative. Tutti i dettagli dei nuovi ETF di JP Morgan

di Mirco Galbusera, pubblicato il
La quotazione include tre strategie obbligazionarie e due strategie liquid alternative. Tutti i dettagli dei nuovi ETF di JP Morgan

J.P. Morgan Asset Management, tra le principali società di gestione del risparmio a livello globale, quota cinque ETF europei su Borsa Italiana. La quotazione include tre strategie obbligazionarie e due strategie liquid alternative.

  • JPMorgan ETFs (Ireland) ICAV – USD Ultra Short Income UCITS ETF (TICKER: JPST)
  • JPMorgan ETFs (Ireland) ICAV – USD Emerging Markets Sovereign Bond UCITS ETF (TICKER: JPMB)
  • JPMorgan ETFs (Ireland) ICAV – BetaBuilders Eur Govt Bond 1-3yr UCITS ETF (TICKER: JE13)
  • JPMorgan ETFs (Ireland) ICAV – Managed Futures UCITS ETF (TICKER: JPMF)
  • JPMorgan ETFs (Ireland) ICAV – Equity Long-Short UCITS ETF (TICKER: JELS)

Nell’ambito dell’evoluzione della nostra attività nel segmento degli ETF,  continuiamo a far leva sulle migliori competenze di J.P. Morgan, mettendo a disposizione la nostra capacità in materia di investimenti anche tramite ETF”, spiega Bryon Lake, International Head of ETF di J.P. Morgan Asset Management. “Gli investitori ci chiedono con sempre maggiore frequenza la possibilità di avere accesso a soluzioni obbligazionarie attive e/o “smart”, così come a strategie meno correlate al mercato, in modo da affrontare contesti sempre più volatili. Vediamo con sempre maggior frequenza che gli investitori europei adottano la liquidità, la trasparenza e l’efficienza in termini di costi offerta dagli ETF con l’obiettivo di creare portafogli migliori e più solidi”.

Il lancio di questi primi ETF su Borsa Italiana è un passo importante nella strategia di J.P. Morgan Asset Management, anche sul mercato italiano”, prosegue Lorenzo Alfieri, Country Head per l’Italia di J.P. Morgan Asset Management. “La crescita dell’industria nel 2017 ha visto un incremento proporzionale delle masse gestite attivamente da una parte e di quelle gestite passivamente dall’altra, ma non vediamo un sorpasso della gestione passiva rispetto a quella attiva, che a nostro avviso continuerà a ricoprire un ruolo di rilevo. Piuttosto crediamo di essere a un punto in cui le due modalità di gestione debbano coesistere. Ed è proprio in questo contesto, e a seguito dell’entrata in vigore di Mifid II, che un player globale come J.P. Morgan Asset Management deve essere in grado di offrire una consulenza sempre più allargata”.

 

ETF obbligazionari

 

JPMorgan USD Ultra Short Income UCITS ETF (ISIN: IE00BDFC6Q91; TICKER: JPST), gestito dal team J.P. Morgan Global Liquidity Managed Reserves di JPMAM, mira a offrire un’esposizione diversificata a obbligazioni con una scadenza molto corta e a strumenti di debito obbligazionari investment grade societari e governativi. La strategia manterrà un approccio conservativo al fine di mitigare la volatilità e limitare l’esposizione alla duration. L’ETF mira ad avere come obiettivo una duration del portafoglio inferiore a un anno. Anche se la strategia può investire in tutti gli ambiti del reddito fisso, il focus sarà principalmente sul credito corporate e investment grade. L’ETF ha un obiettivo di rendimento pari a 0,40-0,60% (al netto delle commissioni) superiore ai fondi monetari e un TER (total expense ratio) massimo di 22 punti base, ridotto a 18 punti base fino a febbraio 20211.

 

JPMorgan USD Emerging Markets Sovereign Bond UCITS ETF (ISIN: IE00BDFC6G93; TICKER: JPMB) replica un indice obbligazionario di nuova creazione: il JPM Emerging Market Risk-Aware Bond Index, realizzato dal team Quantitative Beta Strategies2 (QBS) di J.P. Morgan Asset Management e pubblicato da JPMorgan’s Investment Bank. Costruito a partire da uno dei principali indici della società, il JPMorgan EMBI Global Diversified Index, l’ETF offre esposizione al debito sovrano denominato in Dollari statunitensi sui Mercati Emergenti e mira a replicare il benchmark con un TER massimo di 39 punti base.

 

JPMorgan BetaBuilders EUR Govt Bond 1-3yr UCITS ETF (ISIN: IE00BYVZV757; TICKER: JE13) mira a replicare il J.P. Morgan EMU Government Bond 1-3 Year Index e ha un TER massimo di 10 punti base. La gamma beta builder di JPMAM offre una precisa esposizione ad aree strategicamente rilevanti del mercato.

 

ETF alternativi

 

Le seguenti strategie, create dal team QBS di J.P. Morgan Asset Management, cercano di offrire ritorni simili alle strategie dei fondi hedge, ma attraverso una modalità sistematica bottom-up, utilizzando tecniche di investimento basate su fattori avanzati, che consentono di avere minori costi e maggiore liquidità e trasparenza rispetto ai fondi hedge tradizionali:

  • JPMorgan Managed Futures UCITS ETF (ISIN: IE00BF4G7290; TICKER: JPMF) mira a offrire un’esposizione fattoriale sulle principali asset class. La strategia è costruita su un approccio bottom-up per prendere posizioni lunghe e corte sui mercati dei future. L’ETF ha un obiettivo di rendimento del +4% superiore alla liquidità (al lordo delle commissioni), un obiettivo di rischio del 6-8% annuale e un TER massimo di 57 punti base.
  • JPMorgan Equity Long-Short UCITS ETF (ISIN: IE00BF4G7308; TICKER: JELS) mira a offrire un’esposizione long-short ai fattori dei Mercati Sviluppati. Il portafoglio è costruito con un approccio livello bottom-up prendendo posizioni lunghe e corte su singoli titoli azionari. L’ETF ha un obiettivo di rendimento del +4% rispetto alla liquidità (al lordo delle commissioni), un obiettivo di rischio del 6-8% annuale, un beta atteso fino a +0,3 e un TER massimo di 67 punti base.
Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: ETF

I commenti sono chiusi.