Iren conclude emissione green bond da 500 milioni

Il tasso di rendimento a scadenza, del green bond Iren è pari a 2,085% per una durata di sette anni

di Mirco Galbusera, pubblicato il
Il tasso di rendimento a scadenza, del green bond Iren è pari a 2,085% per una durata di sette anni

Iren ha concluso con successo l’emissione del suo secondo Green Bond. Il collocamento obbligazionario effettuato (rating BBB per Fitch) si caratterizza per un importo complessivo di 500 milioni di euro a valere sul Programma Euro Medium Term Notes da 2 miliardi di euro. I titoli, che hanno un taglio unitario minimo di 100.000 euro e scadono il 19 settembre 2025, pagano una cedola lorda annua pari a 1,95% e sono stati collocati a un prezzo di emissione pari a 99,129%.

Il tasso di rendimento lordo effettivo a scadenza, si legge in una nota, è pari a 2,085% corrispondente a un rendimento di 150 punti base sopra il tasso midswap a 7 anni. La data di regolamento è stata fissata per il 19 settembre 2018. Si prevede che il nuovo green bond sia quotato sul mercato regolamentato della Borsa d’Irlanda, e sia ammesso a negoziazione sul sistema multilaterale di negoziazione “ExtraMOT PRO” organizzato e gestito da Borsa Italiana nel segmento dedicato ai green. L’operazione ha fatto registrare una domanda complessiva di circa 2,2 miliardi (adesioni di 4,5 volte l’ammontare offerto) con un’elevata qualità e un’ampia diversificazione geografica degli investitori.

Il Green Bond emesso è destinato principalmente al rifinanziamento di progetti ambientalmente sostenibili e riconosciuti tali tramite certificazione da parte di un ente indipendente. Il consorzio di banche che ha sostenuto Iren nell’operazione è composto da Banca IMI (B&D), GSI, Mediobanca, SG CIB e UniCredit.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Green Bond

I commenti sono chiusi.