Ipi: sottoscritta prima tranche bond al 2023

Le obbligazioni Ipi pagano una cedola a tasso fisso del 5% e saranno negoziabili su ExtrMot Pro. Scadenza 2023 e taglio 100.000 euro

di Mirco Galbusera, pubblicato il
Le obbligazioni Ipi pagano una cedola a tasso fisso del 5% e saranno negoziabili su ExtrMot Pro. Scadenza 2023 e taglio 100.000 euro

Si è chiusa la sottoscrizione della prima tranche del bond di massimi 20 milioni di euro ‘Ipi 5% 2018-2023“, destinato a investitori professionali. Ai portatori delle obbligazioni, si legge in una nota, verrà riconosciuto un tasso di interesse fisso nominale annuo del 5%, con cedola semestrale. Il prestito ha durata di 5 anni, con scadenza il 10 gennaio 2023, e sarà oggetto di ammortamento, a partire dal 10 gennaio 2020, con rate annuali del 10%-10%-30%-50% del valore nominale.

L’emissione di questo prestito obbligazionario“, ha commentato Vittorio Moscatelli, a.d. di Ipi, “avviene per diversificare le fonti di finanziamento delle attività del Gruppo e ricostituire le disponibilità finanziarie – dopo gli investimenti e le acquisizioni, effettuate nel corso del 2017, delle società Groma, Arcotecnica e ArcoEngineering costituendo con la controllata IPI Servizi il polo AGIRE: uno tra i principali operatori indipendenti nei servizi tecnici immobiliari con oltre 22 milioni di ricavi. I mezzi finanziari che saranno raccolti con il prestito obbligazionario saranno utili per procedere nella strategia del Gruppo IPI di crescere nei servizi tecnici immobiliari, e partecipare ad operazioni di gestione e smobilizzo di immobili in garanzia di NPLs nonché partecipare – laddove coinvolti nella gestione e commercializzazione – ad operazioni di sviluppo, trasformazione e dismissione di immobili e patrimoni immobiliari“.

Le obbligazioni Ipi saranno interamente garantite da un’ipoteca di secondo grado, costituita da Lingotto 2000 Spa e da Lingotto Parking Srl. Le obbligazioni rivenienti dal prestito obbligazionario saranno quotate sul segmento professionale denominato “Mercato ExtraMOT PRO” organizzato e gestito da Borsa Italiana e avranno un taglio minimo di 100.000 euro

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Nuove emissioni, collocamenti

I commenti sono chiusi.