Investire in Bot e Btp: quando il Fisco si mangia quasi tutto

Tra nuove tasse e aumenti, i piccoli risparmi non fruttano più. Per qualcuno addirittura sarebbe meglio tenerli su c/c. L'effetto letale della Tobin Tax

di , pubblicato il
Tra nuove tasse e aumenti, i piccoli risparmi non fruttano più. Per qualcuno addirittura sarebbe meglio tenerli su c/c. L'effetto letale della Tobin Tax

Rendimenti sempre più bassi e tasse sempre più alte. Questa sarebbe la situazione attuale dei risparmiatori italiani e si tratta dei più fortunati, coloro che riescono a mettere da parte qualcosa, pur in tempi di crisi.

 

Investire in Bot: cosa resta in tasca al risparmiatore?

Varie simulazioni sono possibili, partendo dai rendimenti esitati alle ultime aste dei titoli di stato.

Iniziamo da un investimento di 10 mila euro in BoT annuali. Il rendimento lordo si aggira sul 2% (ma si è giunti anche sotto l’1% a gennaio). L’aliquota è del 12,5%, quindi, pari a 25 euro sui 200 euro di rendimento lordo. A ciò si aggiungono i 34,20 euro di imposta fissa di bollo, mentre si tiene presente la prospettiva di una Tobin Tax europea, che potrebbe pesare anche 5 euro. Ma non è finita. Altri 20 euro se ne vanno per il deposito titoli e ancora 30 euro per commissioni, pari allo 0,3% della somma investita. Insomma, su 200 euro teorici di rendimento, il povero risparmiatore si ritroverà con appena 85,80 euro netti di guadagno, qualcosa come lo 0,86% dell’investimento, meno della metà dell’inflazione rilevata dall’Istat a febbraio, l’1,9%.

Certo, va tenuto presente che al crescere dell’investimento, il bollo inciderà di meno, ma il peso delle altre aliquote e delle commissioni rimane uguale, per cui la consolazione è relativa.

 

Investire in Btp tra imposta di bollo e Tobin Tax 

Andiamo a verificare il guadagno netto di un investimento con rendimento lordo del 3%, come nel caso di un BTp. In questo caso, sempre su 10 mila euro, lo stato si prende 37,50 euro con l’aliquota del 12,50%, il bollo si mangia altri 34,20 euro, la Tobin potrebbe falcidiare il risparmio di altri 10 euro, mentre le banche dovrebbero trattenersi complessivamente un’altra fetta del 42%. Risultato: al risparmiatore resteranno solo 91 euro, pari al 30% del rendimento lordo e allo 0,90% dell’investimento. Cifre, che lasciano dire a più di un’analista che a certe condizioni sarebbe meglio tenere i quattrini sul conto corrente, dove sotto le giacenze medie annue di 5 mila euro non si pagherà almeno l’imposta di bollo di 34,20 euro all’anno.

E oltre ai valori assoluti, un semplice calcolo sull’impatto della Tobin Tax all’italiana ci mostra quanto sia improvvisamente diventato meno conveniente investire i propri risparmi in Italia. La nuova aliquota dello 0,12% peserà per 3,60 euro su un piccolo investimento di appena 3 mila euro, ma arriverà a 120 euro su 100 mila euro. La tassa sulle transazioni finanziarie, quindi, eleverà l’incidenza fiscale del 6,9% per la piccola cifra di 3 mila euro e del 15,9% per i 100 mila euro.

 

Il piccolo risparmiatore è con le spalle al muro

Un effetto malsano, se si pensa che il grosso degli investimenti italiani deriva dal piccolo risparmiatore. Si calcoli, ad esempio, che nel nostro Paese sono 6 milioni i titolari di una quota di un qualche fondo comune e l’80% di questi ha investito somme inferiori a 30 mila euro. E ancora: il successo del BTp Italia, la cui ultima emissione ha rappresentato un vero record storico in termini di quantitativo sottoscritto in un unico collocamento in Italia, è stato dovuto proprio al piccolo risparmiatore, visto che su 186 mila contratti conclusi, ben 106 mila erano sotto i 20 mila euro.

Diremmo, quindi, qualcuno salvi il piccolo investitore. Di questi tempi, trovare una famiglia in grado di risparmiare è già difficile, ma il paradosso è che l’atteggiamento del Fisco è diventato persino più punitivo verso di esso. L’ingordigia dello stato ha preso il sopravvento sulla valutazione per cui solo il risparmio garantisce l’investimento. E solo l’investimento stimola la crescita.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: ,