Intesa Sanpaolo lancia bond Tier II a 12 anni

Le obbligazioni sono destinate a investitori istituzionali e pagheranno una cedola fossa con rendimento 2,70% sopra il tasso midswap

di Mirco Galbusera, pubblicato il
Le obbligazioni sono destinate a investitori istituzionali e pagheranno una cedola fossa con rendimento 2,70% sopra il tasso midswap

Proseguono i collocamenti di obbligazioni a lunga durata delle banche italiane. Dopo Unicredit, anche Intesa Sanpaolo sta per lanciare sul mercato dei capitali un prestito obbligazionario ultradecennale approfittando del momento favorevole dei rendimenti dopo il taglio del costo del denaro da parte della BCE. Il primario gruppo bancario italiano sta infatti raccogliendo ordini per un bond Tier 2 denominato in euro a 12 anni. L’indicazione di rendimento, inizialmente in area 275 punti base sul midswap, è stata rivista a 265-270 punti base. Lo riferisce il servizio Ifr di Thomson Reuters, aggiungendo che il pricing dell’operazione dovrebbe avvenire in giornata. L’emissione avrà ammontare benchmark e gli ordini hanno superato i 2 miliardi di euro. Il rating atteso per l’obbligazione è Ba1/BBB-/BBB. Per il collocamento è stato dato mandato a Banca Imi, BoAML, BNPP, DB e Ubs. Le obbligazioni sono destinate ad investitori istituzionali esteri e pagheranno una cedola annuale fissa.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Nuove emissioni, collocamenti, Obbligazioni bancarie, Intesa Sanpaolo, Ratings

I commenti sono chiusi.