Intesa SanPaolo colloca bond perpetuo da 1 miliardo

Le obbligazioni subordinate sono state emesse in dollari (Usd) e pagano una cedola del 7,70%

di , pubblicato il
Le obbligazioni subordinate sono state emesse in dollari (Usd) e pagano una cedola del 7,70%

Intesa Sanpaolo fa provvista in dollari con l’emissione di un bond perpetuo (callable) per un valore di 1 miliardo di dollari destinato al mercato Usa e canadese. Si tratta di uno strumento di tipo AT1 (Additional Tier 1). Cedola fissa annua pari a 7,70%, pagata semestralmente il 17 marzo ed il 17 settembre di ogni anno, primo pagamento il 17 marzo 2016. Prezzo di riofferta alla pari, rendimento annuo 7,70%, corrispondente a uno spread di 547,4 punti base sul Treasury Usa decennale.

Nel caso in cui la facoltà di rimborso anticipato (call) prevista per il 17 settembre 2025 non venisse esercitata, verrà determinata una nuova cedola a tasso fisso sommando lo spread originario al tasso mid swap in dollari Usa a 5 anni da rilevarsi al momento della data di ricalcolo. Tale nuova cedola annuale resterà fissa per i successivi 5 anni (fino alla successiva data di ricalcolo). Come previsto dalla regolamentazione applicabile all’Additional Tier 1, il pagamento della cedola è discrezionale e soggetto a talune limitazioni. Il trigger del 5,125% sul Common Equity Tier1 (Cet1) prevede che, qualora il coefficiente Cet1 del Gruppo Intesa Sanpaolo o di Intesa Sanpaolo Spa scendesse al di sotto di tale soglia, il valore nominale dell’Additional Tier 1 venga ridotto temporaneamente dell’importo necessario a ripristinarne il livello, tenendo conto anche degli altri strumenti con caratteristiche similari.

Argomenti: , , , , ,