IGD lancia bond da 150 milioni, ma solo per pochi

Collocato un bond in euro tramite "private placement" con tasso al 3,9% fino al 2019 che servirà a migliorare il profilo di indebitamento del gruppo immobiliare

di , pubblicato il
Collocato un bond in euro tramite

Anche IGD emette bond. Immobiliare Grande Distribuzione SIIQ, quotata alla borsa di Milano, ha annunciato un private placement di obbligazioni senior non garantite per un importo nominale complessivo di 150 milioni di euro. Il collocamento è rivolto esclusivamente a investitori qualificati con Morgan Stanley che agirà in qualità di sole underwriter. Non è la prima volta che una società rastrella mezzi freschi ricorrendo a questa forma di collocamento. Già lo scorso mese di marzo, Beni Stabili, altro importante gruppo immobiliare, ha piazzato con successo un bond da 350 milioni di euro con l’ausilio di Morgan Stanley.

 

Obbligazioni  Immobiliare Grande Distribuzione 3,875% 2019

 

Igd_italia

Le obbligazioni IGD saranno emesse con un valore nominale unitario di 100.000 euro e multipli di 1.000 euro fino a un massimo di 199.000 euro, con scadenza gennaio 2019 e con una cedola fissa del 3,875% su base annua. La data di emissione è fissata per il 7 maggio 2014. Il ricavato netto dell’emissione delle obbligazioni sarà destinato al rifinanziamento di parte dell’indebitamento della società nonché al perseguimento di generali finalità, incluso il reperimento delle risorse necessarie per finanziare gli investimenti previsti dalla pipeline 2015. “Questa operazione conferma il forte interesse verso il real estate italiano da parte di interlocutori esteri, in linea con il trend registrato negli ultimi mesi che peraltro ci ha già visto protagonisti di alcune operazioni”, ha commentato l’ad, Claudio Albertini. Il bond IGD, benché collocato in forma “privata” può comunque essere negoziato sul mercato OTC fra investitori professionali o qualificati anche prima della quotazione alla borsa ufficiale di Dublino. Qualora i sottoscrittori iniziali intendessero cederlo in tutto o in parte, nel rispetto delle clausole che ne regolano il contratto di sottoscrizione.

 

Tutte le caratteristiche del collocamento privato IGD

 

real estate

Il “private placament”, a differenza dei collocamenti ordinari, è  un’operazione attraverso la quale gli emittenti offrono strumenti finanziari che vengono venduti presso un numero ristretto di investitori istituzionali o anche uno solo di essi.

L’emittente concorda con una ristretta e selezionata cerchia di soggetti le caratteristiche dell’emissione (volume, prezzo, ecc.) ponendo a volte dei vincoli temporali prima della cessione parziale o totale dei titoli presso terzi, fermo restando gli obblighi che stanno in capo al debitore sul rimborso e la corresponsione degli interessi. Spesso, quindi, dopo un certo periodo iniziale seguente all’offerta, è possibile trovare sul mercato controparti disposte a negoziare i titoli. Il vantaggio, almeno inizialmente, è dato dal fatto che il prezzo del bond rimane stabile e suscettibile di minime variazioni in base alle fluttuazioni del mercato in generale. Capita però che, in ragione di particolari collocamenti di grosse o medie dimensioni destinate anche al retail o a investitori istituzionali con quotazione su una borsa internazionale, una piccola quota venga comunque riservata come “private placament” alle stesse condizioni dell’emissione principale. In quel caso l’andamento dei prezzi seguirà le quotazioni dei bond quotati.

 

IGD aumentano i ricavi nel 2013 e conferma il dividendo

 

[fumettoforumleft] IGD ha chiuso il 2013 con ricavi in crescita del 3% a 127 milioni e con un utile netto di 5 milioni dagli 11,3 del 2012. L’Ebitda della gestione è sceso leggermente a 82,8 milioni da 85,8 e la generazione di cassa si è ridotta del 4,8% a 35,5 milioni di euro. La società immobiliare, ha proposto un dividendo di 0,065 euro per azione, un po’ meno dei 7 centesimi distribuiti l’anno scorso, e ripropone un aumento di capitale riservato agli azionisti che incasseranno la cedola sul 2013 (dividend reinvestment option).Il valore di mercato del portafoglio immobiliare di proprietà, concentrato nel settore della grande distribuzione, ammonta 1,89 miliardi da 1,9 miliardi al 31 dicembre 2012, mentre la posizione finanziaria netta è negativa per 1,08 miliardi da -1,09 miliardi.

Argomenti: , ,