IBM: utili trimestrali ancora in calo, ma i bond restano sicuri

Il rendimento delle obbligazioni IBM (rating AA-) arriva fino al 4% con tagli da 1.000 Usd. Focus sui conti del gruppo

di , pubblicato il
Il rendimento delle obbligazioni IBM (rating AA-) arriva fino al 4% con tagli da 1.000 Usd. Focus sui conti del gruppo

Prosegue anche nel terzo trimestre il calo dei ricavi di International Business Machines Corp. La multinazionale statunitense dell’informatica ha infatti visto i ricavi calare del 14% in scia al declino delle vendite di hardware e all’apprezzamento del dollaro e ha così messo in conto il 14esimo trimestre consecutivo con fatturato in contrazione. Ibm ha in particolare registrato ricavi per 19,28 miliardi di dollari, contro i 22,4 miliardi di un anno fa. Al netto delle fluttuazioni valutarie e delle attivita’ dismesse, i ricavi sono risultati sempre in calo ma solo dell’1%. Big Blue sta attuando da anni una strategia di dismissioni di asset non piu’ considerati core per concentrare tutte le attenzioni sui business del clouding, della sicurezza e dell’analisi dati, tre segmenti descritti dall’amministratore delegato Virginia Rometty come “imperativi strategici”. L’utile netto e’ invece salito da 18 milioni a 2,95 miliardi, per un utile per azione in miglioramento da 2 centesimi di dollaro a 3,01 dollari. L’anno scorso pero’ il conto economico aveva beneficiato di oneri per 4,7 miliardi legati alla cessione delle attivita’ nel comparto dei semiconduttori a Globalfoundries Inc. Ibm ha infine tagliato le guidance per l’intero anno prevedendo un Eps rettificato tra 14,75 e 15,75 dollari e non piu’ tra 15,75 e 16,5 dollari e un flusso di cassa stabile e non positivo.   Obbligazioni IBM in dollari rendono fino al 4%   Alla borsa di New York, il titolo azionario tratta intorno a 140 dollari per azione, sui minimi degli ultimi 5 anni. Per quanto riguarda i bond, invece, gli investitori li ritengono sempre una buona garanzia. Il rating rimane stabile (AA- per Standard & Poor’s) ed è uno dei più alti offerti dagli emittenti corporate. Non solo, recentemente si è potuto assistere anche a un apprezzamento dei corsi e a un conseguente abbassamento dei rendimenti. L’obbligazione in dollari IBM 3,625% 2024 (US459200HU86 ) è salita di 3 figure negli ultimi tre mesi offrendo un rendimento lordo a scadenza di poco superiore al 3%. Fatto che ha permesso a IBM di tornare con successo sul mercato con un bond a 7 anni in sterline inglesi da 300 milioni e cedola 2,625% (XS1271665280).

Per ottenere rendimenti più interessanti, invece, bisogna ancora andare a considerare la parte lunghissima della curva. Allo scopo c’è il bond senior unsecured da 1,1 miliardi IBM 4,405% 2042 (US459200HF10 ) che offre un rendimento a scadenza del 4,60% e si compra sotto quota 93. Interessante più che altro per il taglio minimo negoziabile che è di 1.000 USD, la liquidità del titolo e la periodicità del pagamento degli interessi che è su base semestrale.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: , , ,

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami