Hera lancia green bond da 500 milioni e investe nell’ambiente

E’ il primo strumento obbligazionario “verde” emesso da una utility italiana. Cedola fissa 2,375% per 10 anni in tutta sicurezza

di , pubblicato il

HERA (Holding Energia Risorse Ambiente) ha collocato un “green bond” da 500 milioni. Dopo aver lanciato un’offerta parziale di riacquisto sulle obbligazioni 4,125% 2016 (Isin XS0243960290), la multi utility emiliana ha prezzato pochi giorni fa una nuova emissione obbligazionaria decennale per complessivi 500 milioni destinata a finanziare o rifinanziare progetti legati alla sostenibilità in 4 ambiti: lotta al cambiamento climatico, riduzione delle emissioni, qualità nella depurazione delle acque e ciclo dei rifiuti. Il gruppo HERA ha inaugurato così in Italia uno strumento già utilizzato all’estero da altre municipalizzate con finalità destinate alla salvaguardia dell’ambiente.   Obbligazioni HERA 2,375% 20124, le caratteristiche dell’offerta   [fumettoforumright]Indubbiamente HERA ha colto l’occasione dei tassi di mercato per rifinanziarsi a costi decisamente inferiori rispetto al bond con scadenza 2016. Il nuovo bond HERA da 500 milioni (Isin  XS1084043451) paga infatti una cedola fissa annuale del 2,375% per 10 anni e offre un rendimento ai sottoscrittori del 2,45% essendo stato venduto al prezzo di 99,464. L’operazione, curata da Banca IMI, BNP Paribas, Credit Agricole CIB,Deutsche Bank,Mediobanca, Unicredit e Barclays, ha visto la partecipazione di molti investitori istituzionali europei che hanno risposto all’offerta con ordini pari a 1,7 miliardi. Il nuovo titolo obbligazionario sarà negoziabile dal prossimo 4 luglio presso la borsa del Lussemburgo per importi minimi di 100.000 euro con multipli aggiuntivi di 1.000. Tuttavia, già ora, sul mercato non regolamentato OTC si possono osservare quotazioni in leggero aumento rispetto al prezzo re-offer con conseguente schiacciamento del rendimento in area 2,34%. Il rating assegnato da Moody’s a HERA è Baa1 con out look stabile.   Green Bond cosa sono?   I green bond sono obbligazioni nell’ambito delle quali l’emittente si impegna a fornire una più ampia informazione all’investitore sull’utilizzo dei fondi raccolti, in progetti dal positivo impatto ambientale, ad esempio finalizzati al taglio delle emissioni, all’aumento dell’efficienza energetica o all’incremento dell’utilizzo di fonti rinnovabili.

Nello specifico, HERA ha individuato quattro linee di intervento, per ognuna delle quali è stata identificata una serie di investimenti specifici sui quali HERA attiverà, sotto la supervisione dell’ente di certificazione indipendente DNV GL, un processo di monitoraggio e rendicontazione per assicurare la corretta e trasparente destinazione dei fondi raccolti ai progetti di seguito elencati.

Argomenti: , , , ,