Grecia, bond in rally su conclusione programma di salvataggio

I rendimenti dei bond a 10 anni della Grecia sono scesi al 6,5%. Vicino alla parità i titoli a breve scadenza

di , pubblicato il
I rendimenti dei bond a 10 anni della Grecia sono scesi al 6,5%. Vicino alla parità i titoli a breve scadenza

I bond della Grecia sono in rialzo da alcune settimane. Il mercato anticipa le news positive sul completamento del programma di riforme economiche del Paese e la possibilità che il prossimo anno possa essere rinegoziato il debito pubblico di Atene

I titoli di stato greci stanno quindi vivendo un rally, tra le aspettative di riduzione del debito e la conclusione della seconda revisione del programma di salvataggio.

Nella riunione di lunedi prossimo dei ministri delle finanze della zona euro gli esperti di RBC Capital Markets non si aspettano che venga terminato il programma, tenuto conto delle differenze tra la Grecia e i suoi creditori su obiettivi fiscali e riforme del mercato del lavoro. Secondo la banca potrebbe essere previsto un secondo incontro prima di Natale per concludere la revisione.

Bond Grecia a 10 anni rendono il 6,5%

I rendimenti sui bond greci a scadenza decennale trattano a 6,55%mnentre le obbligazioni con cedola 3,375% e scadenza luglio 2017 trattano ormai a ridosso della parità (prezzo compreso fra 98,75 e 99,25) con un rendimento che è sceso al 5,14%. Ben comprati anche i bond Grecia con scadenza aprile 2019 e cedola 4,75% che trattano intorno a quota 96 per un rendimento a scadenza del 6,28%. 

Grecia: serve ancora lavoro per accordo su riforme

I colloqui tra la Grecia e i creditori europei proseguono ma è necessario ancora del lavoro per raggiungere un accordo tecnico sulle riforme. Lo ha detto il commissario Ue per gli Affari economici e monetari. “La discussione continua, le posizioni si stanno avvicinando, ma c’è ancora del lavoro da fare”, ha detto Pierre Moscovici in una conferenza stampa a Bruxelles, aggiungendo di essere fiducioso sul raggiungimento di un accordo tecnico sulle riforme greche, nell’ambito dell’attuale programma di bailout da 86 miliardi di euro. Questo consentirà ai ministri delle Finanze della zona euro, che si riuniscono a Bruxelles il prossimo 5 dicembre, di iniziare a discutere anche sulle misure “a medio termine” per ridurre il debito ellenico dopo la fine del programma, che scadrà nel 2018, ha aggiunto Moscovici.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti:

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami