Grecia approva piano riforme, salgono i bond

Tornano a correre le obbligazioni di Atene con l’approvazione di altre riforme alla spesa pubblica. Collocati con successo Bill semestrali per 1,3 miliardi

di , pubblicato il
Tornano a correre le obbligazioni di Atene con l’approvazione di altre riforme alla spesa pubblica. Collocati con successo Bill semestrali per 1,3 miliardi

Torna a soffiare il vento in poppa sui bond greci. Il Parlamento di Atene ha approvato stanotte l’ultima serie di riforme necessarie per lo sblocco dell’ulteriore tranche di aiuti da 1 miliardo di euro da parte dei creditori internazionali. Per effetto i mercati hanno reagito bene tornando a considerare il comparto obbligazionario sottovalutato nel contesto europeo. Il titolo di stato decennale al 8,75%, in miglioramento rispetto alla scorsa settimana quando il flusso di notizie negative proveniente da Atene aveva risollevato preoccupazioni fra gli investitori.

Sul primario la Grecia ha collocato 1,3 miliardi di euro di Bill a 13 settimane. Il rendimento e il rapporto di copertura sono rimasti invariati rispetto alla precedente emissione, rispettivamente al 2,7% e a 1,3. Sullo sfondo è migliorano anche le valutazioni di rating da parte delle agenzie. Dbrs, pochi giorni fa, ha alzato da ‘CC’ a ‘CCC (High)’ il proprio giudizio sul merito di credito della Grecia a lungo termine, confermando a ‘R-5’ la valutazione sul breve termine. Il trend sul rating risulta quindi stabile e chiusa la procedura ‘under review’. La decisione – si legge in una nota – si basa sulla recente stabilizzazione dell’economia e del settore bancario grazie all’attuale programma di sostegno da parte dei creditori internazionali coordinati da Ue, Fmi e Bce.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: , , ,

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami