Google offre interessi del 3,38% per dieci anni

Il colosso internet ha emesso nuove obbligazioni per 1 miliardo. Disponibili per importi minimi di 2.000 dollari, sono una valida alternativa ai BTP per l’investimento dei propri risparmi

di , pubblicato il
Il colosso internet ha emesso nuove obbligazioni per 1 miliardo. Disponibili per importi minimi di 2.000 dollari, sono una valida alternativa ai BTP per l’investimento dei propri risparmi

Google torna sul mercato dei capitali. Dopo il suo primo collocamento da 3 miliardi di dollari avvenuto nel 2012, il colosso internet ha piazzato recentemente un altro bond, da miliardo tondo, presso investitori istituzionali e retail. Conosciuto principalmente per il suo motore di ricerca e per il sito web Youtube, Google ha emesso nuove obbligazioni senior non garantite decennali al tasso fisso del 3,375%. Più nel dettaglio, le nuove obbligazioni in dollari offrono un rendimento ai sottoscrittori del 3,39% essendo state prezzate leggermente sotto la pari (99,983). Sono callable dopo il quinto anno, cioè possono essere richiamate prima della scadenza naturale. Negoziabili per tagli minimi di 2.000 dollari più multipli di 1.000 sul mercato regolamentato del Nasdaq (Isin US38259PAD42), le obbligazioni Google 3,375% 2024 sono acquistabili anche OTC (over the market) intorno alla parità. La cedola è fissa e pagabile su base semestrale il 25 febbraio e il 25 agosto di ogni anno, fino al 2024 quando andrà a maturazione. Il rating è AA per Standard & Poor’s e A2 per Moody’s.l rating è AA per Standard & Poor’s e A2 per Moody’s.

  

Google, Ricavi in crescita grazie alla pubblicità

 

Google ha chiuso il quarto trimestre del 2013 con i ricavi in salita del 17% a 16,86 miliardi di dollari dai 14,42 miliardi registrati un anno prima, mentre l’utile netto è salito a 3,38 miliardi di dollari dai 2,89 miliardi dell’analogo periodo del 2012. [fumettoforumright]Nel trimestre in esame i profitti rettificati si sono attestati a 12,01 dollari ad azione, sotto le attese degli analisti pari a 12,25 dollari ad azione. “Abbiamo fatto significativi progressi nel migliorare diversi prodotti e attività” ha dichiarato l’amministratore delegato del big di Mountain View, Larry Page. Nell’ultimo trimestre del 2013, Google ha registrato profitti per 3,38 miliardi di dollari dai 2,89 miliardi dello stesso arco temporale dell’anno prima. Per quanto riguarda l’intero esercizio, invece, il colosso internet ha fatto registrare un giro d’affari che sfiora i 60 miliardi di dollari, in crescita di quasi il 20% rispetto al 2012 con utili in crescita di oltre il 20% a quota 12,92 miliardi di dollari.

Argomenti: , , ,