MINIBOND, MINIBOND, OBBLIGAZIONI HIGH YIELD

Geodata Engineering: collocato minibond da 7 milioni

Cedola fissa 6,40% su base trimestrale fino al 2020 con rimborso ammortizzato. Negli ultimi 4 anni il gruppo di ingegneria ha raddoppiato i ricavi

Condividi su
Seguici su
di Mirco Galbusera, publicato il

Proseguono a ritmo serrato i collocamenti di minibond italiani. L’ultimo della serie riguarda quello di Geodata Engineering che ha appena lanciato un piccolo prestito da 7 milioni di euro. La piccola società torinese, attiva nel settore della geo-ingegneria del territorio e della progettazione di opere in sotterraneo, ha infatti collocato alla pari una obbligazione senior non convertibile di durata sei anni. Il bond, negoziabile dal 10 ottobre 2014 sul segmento Extra Mot Pro di Borsa Italiana, offre un interesse a tasso fisso lordo annuo del 6,40% ed è stato collocato esclusivamente presso investitori professionali. Le obbligazioni (IT0005058190), trattabili per tagli da 100.000 euro con multipli aggiuntivi analoghi, staccano la cedola su base trimestrale il 10 gennaio, 10 aprile, 10 luglio e 10 ottobre di ogni anno. Il rimborso avverrà in maniera rateale (amortizing) a partire dal 2017, mentre l’estinzione totale del prestito avverrà il 10 ottobre 2020, salvo richiamo anticipato (call).   Geodata colloca minibond per finanziare progetti di crescita   [fumettoforumright]Così, anche il Gruppo Geodata ha fatto il suo sbarco sul mercato dei capitali con lo scopo di finanziare lo sviluppo industriale. I fondi derivanti dall’emissione delle obbligazioni – si legge in una nota – verranno utilizzati dall’emittente per l’ottimizzazione dei propri processi e della struttura organizzativa, per il rafforzamento e l’ampliamento delle competenze in portafoglio nonché per l’ingresso in nuovi mercati, quali Turchia e Australia. Tale strategia di rafforzamento verrà implementata per linee esterne attraverso l’acquisizione di società di ingegneria di dimensioni minori altamente specializzate in grado di apportare competenze complementari nel settore ingegneristico e geotecnico (impiantistica, sistemistica), ma anche competenze di carattere finanziario e contrattuale richieste a livello internazionale per la preparazione di bandi di gara, analisi di fattibilità finanziaria e progetti di project financing, oggi appaltate a fornitori terzi.  Tali acquisizioni consentiranno al gruppo di accelerare il percorso di crescita di produzione e fatturato in funzione degli obiettivi dimensionali che prevedono un aumento al termine del quinquennio di piano (2013 – 2018) del 50% del valore della produzione sul consolidato al 31 dicembre 2013 e con un obiettivo di fatturato di circa 63 milioni di euro al 31 dicembre 2018   Il giro d’affari di Geodata supera i 36 milioni di euro annui    Nato nel 1984, Geodata Engineering s.p.a. è controllata al 100% da Geodata s.p.a. di proprietà di Piergiorgio Grasso, fondatore del gruppo e azionista di maggioranza con una quota del 72,37%. Il gruppo opera nel settore della geo-ingegneria del territorio e della progettazione di opere in sotterraneo e negli ultimi 4 anni ha visto il proprio giro d’affari raddoppiare nonostante la crisi economica incombente. Le principali aree di attività sono nel settore dei trasporti ferroviari e metropolitani (70%) concentrati prevalentemente per il 55% in Sud America e per il 25% in Asia. In Italia Geodata opera con una quota di mercato solo del 13% e in Europa del 4%.Nel 2013 Geodata ha registrato ricavi consolidati per 41 milioni di euro (da 41,1 milioni nel 2012) e un ebitda di 4,8 milioni (da 4,76 milioni) e un indebitamento finanziario netto di 44,6 milioni. Il portafoglio ordini ammontava a 70 milioni di euro. Anthilia Bond Impresa Territorio – fondo di mini bond creato da Anthilia Capital Partners sgr – e B.P.Milano, partner e arranger dell’operazione, hanno sottoscritto il mini bond emesso da Geodata

Condividi su
Seguici su
Argomenti: Minibond, Minibond, Obbligazioni High Yield

I commenti sono chiusi.