Finint riacquista minibond e ne emette di nuovi

Le obbligazioni di Finanziaria Internazionale Holding (IT0005172181) sono scambiabili per importi minimi di 50.000 euro

di Mirco Galbusera, pubblicato il
Le obbligazioni di Finanziaria Internazionale Holding (IT0005172181) sono scambiabili per importi minimi di 50.000 euro

Finanziaria Internazionale Holding (Finint) torna a emettere minibond. Più precisamente Finint ha rinnovato il minibond in scadenza il prossimo mese di luglio ed emesso solo un anno fa con un altro prestito obbligazionario di 18 mesi di durata. La size che è stata collocata sul mercato regolamentato di Borsa Italiana ExtraMOT Pro è pari a 35 milioni di euro con le stesse caratteristiche del precedente. Nell’ambito dell’emissione del prestito, Finint ha proposto agli obbligazionisti della precedente emissione denominata ‘Finanziaria Internazionale Holding Tasso Fisso 4% 2015′ in scadenza a luglio 2016 la possibilità di scambiare le obbligazioni in scadenza con quelle di nuova emissione. All’esito dello scambio, l’importo complessivo del prestito ‘Finanziaria Internazionale Holding Tasso Fisso 4% 2015′ oggetto di riacquisto da parte di Finint è stato pari a 14.500.000 euro”. Il flottante in borsa è quindi pari a poco più di 20 milioni di euro.  

Obbligazioni Finanziaria Internazionale Holding tasso fisso 4% 2016

  Il bond senior Finint, negoziabile dal 17 marzo 2016 sul segmento Extra Mot Pro di Borsa Italiana, offre un interesse a tasso fisso lordo annuo del 4% ed è stato collocato esclusivamente presso investitori professionali dalla stessa società. Le obbligazioni (IT0005172181) sono trattabili per tagli da 50.000 euro con multipli aggiuntivi analoghi. I bond staccheranno in tutto altre tre cedole su base semestrale: il 17 settembre 2016, 17 marzo 2017 e 17 settembre 2018, poi verranno rimborsati in unica soluzione in coincidenza con l’ultima data di pagamento degli interessi. Si tratta quindi di un minibond a brevissima durata. I fondi derivanti dall’emissione delle Obbligazioni – spiega Finint – serviranno per finanziare i nuovi progetti di crescita del gruppo. L’obiettivo è quello di consolidare la propria posizione di mercato in ognuna delle aree di business in cui opera, accrescendo ulteriormente la quota di mercato ad oggi raggiunta. Sebbene l’emissione non sia effettuata per esigenze contingenti di rientro di linee di credito o di rimborso di finanziamenti in essere, l’emittente non esclude di poter decidere, in via autonoma e indipendente dal pool dei creditori, di utilizzare i proventi raccolti tramite l’emissione o parte di essi per ripagare una parte del debito in essere. Il ricavato dell’emissione potrà essere, inoltre, destinato a finalità di gestione operativa generale del gruppo Finanziaria Internazionale, ivi incluso eventualmente il rifinanziamento del debito e la diversificazione delle fonti di finanziamento rispetto al tradizionale canale bancario”.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Minibond, Nuove emissioni, collocamenti, Obbligazioni High Yield

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.