Ferrari in pole position con un bond da 500 milioni

Ferrari si appresta a emettere obbligazioni sul mercato internazionale. Al via il roadshow con gli investitori

di Mirco Galbusera, pubblicato il
Ferrari si appresta a emettere obbligazioni sul mercato internazionale. Al via il roadshow con gli investitori

Dopo le azioni Ferrari arrivano anche le obbligazioni. La scuderia di Maranello, come preannunciato in occasione dell’Ipo dello scorso anno, si appresta a raccogliere capitali anche attraverso l’emissione di un bond senior da destinare a investitori istituzionali. Iniziera’, così, lunedi’ prossimo, il road show del primo bond Ferrari. Ad aprire l’incontro con gli analisti – scrive Il Sole 24 ore – ci sara’ lo stesso Sergio Marchionne, presidente della casa di Maranello e a.d. di Fca, che nei giorni scorsi dal salone di Ginevra aveva annunciato l’emissione obbligazionaria entro la prima meta’ dell’anno. Un annuncio, sottolinea il giornale, che aveva spiazzato gli stessi advisor che da settimane stavano lavorando al prospetto. Dopo Londra, i manager Ferrari tra cui il cfo, Alessandro Gili, si sposteranno a Parigi, martedi’ e il giorno successivo saranno a Milano dove termineranno il road show con gli analisti. Le banche chiamate a collocare il bond Ferrari saranno Bnp Paribas, Citi e Jp Morgan.  

Obbligazioni Ferrari, al via roadshow con investitori

  Sull’ammontare del bond, Marchionne aveva parlato di un taglio fino a 500 milioni: solo al termine dei feedback con gli analisti si capira’ quanto il mercato sara’ disposto ad assorbire, ma e’ probabile che l’ammontare sara’ intorno alla cifra indicata dal manager. Il bond, secondo quanto riferito dal giornale, sara’ unrated ed e’ valutato dagli analisti con un merito di credito implicito investment grade tenendo conto che i competitor per questo tipo di operazione sono i brand di lusso. In ogni caso, un nome come Ferrari e’ considerato cosi’ forte che la presenza del rating e’ ritenuta irrilevante.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Nuove emissioni, collocamenti, Obbligazioni Ferrari, Ratings

I commenti sono chiusi.