Eni: verso bond non superiore a 3 miliardi

Il Cda di Eni ha deliberato la possibile emissione di uno o piu' bond fino a 3 miliardi di euro

di , pubblicato il
Il Cda di Eni ha deliberato la possibile emissione di uno o piu' bond fino a 3 miliardi di euro

Il Cda di Eni ha deliberato la possibile emissione di uno o piu’ prestiti obbligazionari da collocare presso investitori istituzionali per un ammontare complessivo non superiore ai 3 mld euro, da emettersi in una o piu’ tranches entro il 31 dicembre 2020.

Le emissioni, spiega una nota diffusa ieri in tarda serata, perseguono l’obiettivo di finanziare i futuri fabbisogni e di mantenere una struttura finanziaria equilibrata. I prestiti potranno essere quotati presso uno o piu’ mercati regolamentati.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: