Eni prepara bond in dollari USA da 2 miliardi

Via libera del Cda al collocamento di nuovi bond in dollari ENI entro un anno

di Mirco Galbusera, pubblicato il
Via libera del Cda al collocamento di nuovi bond in dollari ENI entro un anno

Il Consiglio di Amministrazione Eni ha approvato una potenziale emissione di uno o più prestiti obbligazionari, da collocare presso investitori professionali, per un ammontare complessivo non superiore a 2 miliardi di dollari statunitensi, da emettersi in una o più tranches entro il 5 aprile 2019. I prestiti obbligazionari, se emessi, perseguiranno l’obiettivo di finanziare i futuri fabbisogni, di ampliare la base degli investitori e di mantenere una struttura finanziaria equilibrata in relazione al rapporto di indebitamento a breve e medio-lungo termine e alla vita media del debito. I prestiti, si legge in una nota, potranno essere quotati presso uno o più mercati regolamentati o in sistemi multilaterali di negoziazione.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Obbligazioni ENI