Enel completata ristrutturazione portafoglio obbligazioni ibride

Enel acquisterà 250 milioni di euro dell'obbligazione ibrida da 1 miliardo, emessa dalla stessa Enel, con scadenza 15 gennaio 2075 (XS1014997073)

di Mirco Galbusera, pubblicato il
Enel acquisterà 250 milioni di euro dell'obbligazione ibrida da 1 miliardo, emessa dalla stessa Enel, con scadenza 15 gennaio 2075 (XS1014997073)

Enel ha completato la ristrutturazione del portafoglio di obbligazioni ibride tramite alcune operazioni di liability management: un’offerta di scambio volontaria non vincolante per il riacquisto di un bond ibrido con scadenza 15 gennaio 2075, in parte tramite incremento dell’ammontare della nuova emissione del prestito obbligazionario ibrido lanciata il 15 maggio 2018 e in parte tramite cassa, e un’offerta volontaria non vincolante per il riacquisto tramite cassa dell’obbligazione ibrida con scadenza 10 gennaio 2074.

Le due operazioni, informa una nota, sono finalizzate alla gestione attiva delle scadenze e del costo del debito del Gruppo Enel, nell’ambito di un programma di complessiva ottimizzazione della gestione finanziaria, in linea con il Piano Strategico 2018-2020. Si prevede che il regolamento delle operazioni, comprensivo dell’emissione delle nuove obbligazioni ibride e del pagamento del corrispettivo in denaro, avvenga in data 24 maggio 2018. Offerta di scambio volontaria non vincolante (Exchange Offer).

Con la conclusione dell’Exchange Offer promossa da Enel dal 14 maggio 2018 al 18 maggio 2018, la Società acquisterà un ammontare complessivo pari a 250,019 milioni di euro dell’obbligazione ibrida da 1.000 milioni di euro, emessa dalla stessa Enel, con scadenza 15 gennaio 2075 (XS1014997073) e prima data di rimborso anticipato (first call date) al 15 gennaio 2020.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Obbligazioni ENEL

I commenti sono chiusi.