Corporate bond italiani sono neutral per Banca IMI che predica “prudenza”

Banca IMI conferma il rating buy sui bond Industrial, Eni, Italgas, Fca e Salini Impregilo

di Enzo Lecci, pubblicato il
Banca IMI conferma il rating buy sui bond Industrial, Eni, Italgas, Fca e Salini Impregilo

Giudizio neutral da parte degli analisti di Banca Imi sui bond corporate italiani. Secondo gli esperti le obbligazioni corporate italiane saranno costrette ad affrontare nel secondo semestre di quest’anno una strada che è ancora tutta accidentata. Nella sua analisi sui titoli corporate italiani, Banca Imi ha ricordato che le obbligazioni societarie saranno ancora esposte ad uno spread allargato dei Btp e dovranno anche fare i conti con l’elevata volatilità dei mercati. Secondo Banca Imi la profonda incertezza e la possibilità che i mercati cambino repentinamente rotta è dovuta a tre distinti fattori. Il primo elemento è legato in modo profondo al maggior rischio Paese dopo la formazione del nuovo governo guidato da Giuseppe Conte e sostenuto da Lega e Movimento 5 Stelle. Il secondo elemento riguarda invece la contrazione degli acquisti di titoli di stato da parte della Bce nell’ambito del programma di quantitative easing. Per finire, il terzo elemento, riguarda le paure per un possibile rallentamento economico. Considerati nel loro insieme i tre elementi hanno un peso molto consistente.

Nonostante il potenziale impatto negativo di questi tre fattori, ci sono anche degli elementi che potrebbero attenuare le conseguenze negative. Stiamo quindi parlando di alcuni elementi a favore. Tra questi Banca Imi cita il fatto che gli spread dei corporate bond italiani possano essere in parte sostenuti dalla crescita della raccolta dei piani di risparmio fiscalmente agevolati Pir.

Alla luce di questa analisi, Banca Imi conferma in generale una “valutazione hold ai corporate bond che copriamo, tenendo anche conto del forte repricing avvenuto dopo il rialzo dello spread dei Btp”. Ma quali sono le obbligazioni di Banca Imi che vantano rating più alto? Per gli esperti il giudizio resta buy sulle emissioni obbligazionarie di Cnh Industrial, Eni, Italgas, Fca e Salini Impregilo. Il rating è invece sell per i bond di Prysmian.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Obbligazioni societarie, Obbligazioni CNH Industrial, Obbligazioni ENI

I commenti sono chiusi.