Commerzbank vede ancora pressioni su Bund

Spread a quota 131 punti. Scende il rendimento del Btp a 10 anni come conseguenza delle debolezza del Bund tedesco

di Mirco Galbusera, pubblicato il
Spread a quota 131 punti. Scende il rendimento del Btp a 10 anni come conseguenza delle debolezza del Bund tedesco

Le recenti pressioni sui Bund tedeschi dovrebbero proseguire nella sessione odierna, date le “ingombranti” emissioni di titoli di Stato dell’Eurozona previste. Lo affermano gli analisti di Commerzbank, sottolineando che è consigliabile vendere i buoni del Tesoro di Belino ai primi segnali si ripresa. Inoltre, proseguono gli esperti, la lettura lievemente superiore alle attese sull’inflazione degli Stati Uniti a gennaio ha spinto al rialzo i rendimenti dei Treasury.

Il secondario italiano approfitta della debolezza del Bund, più influenzato dal movimento della curva Usa dopo i numeri di inflazione superiori alle attese, per recuperare terreno sulla controparte tedesca. Ancora calcolata sul riferimento italiano agosto 2027 rispetto al nuovo decennale tedesco febbraio 2028, la forbice di rendimento (spread) tra decennali si riporta a 131 punti base, dopo una breve volata a 134 centesimi subito dopo la pubblicazione dei dati Usa di gennaio sul costo della vita, aumentato oltre le attese dei mercati finanziari a livello sia di indice generale sia di tasso ‘core’.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Btp