Collocamento col botto per Buzzi Unicem convertibile 1,375% 2019

Il nuovo bond da 225 milioni della società cementifera ha durata di 6 anni e corrisponde una cedola fissa del 1,375%. L’emittente potrà rimborsare anticipatamente il bond dopo 4 anni

di , pubblicato il
Il nuovo bond da 225 milioni della società cementifera ha durata di 6 anni e corrisponde una cedola fissa del 1,375%. L’emittente potrà rimborsare anticipatamente il bond dopo 4 anni

Buzzi Unicem fa il pieno con l’emissione di un bond convertibile. La società ha comunicato la chiusura in data odierna di un’offerta di obbligazioni equity linked con scadenza 17 luglio 2019 per massimi 225 milioni di euro, 25 in più rispetto all’ammontare massimo che si prevedeva di raccogliere solo poche ore prima. Il nuovo titolo, destinato ad investitori istituzionali, è stato collocato nel giro di poche ore da parte di un pool di banche internazionali guidate da UniCredit in qualità di Sole Global Coordinator, assieme a Commerzbank e Crédit Agricole Corporate & Investment Bank, che hanno agito in qualità di Joint Bookrunners e da Banca IMI in qualità di Co-Bookrunner.

L’emissione delle obbligazioni convertibili permetterà a Buzzi Unicem di conseguire una maggiore diversificazione delle fonti di finanziamento, ottimizzando la struttura finanziaria e il costo del capitale della società. I proventi dell’offerta saranno utilizzati per le esigenze generali della società.

 

 

Obbligazioni Buzzi Unicem convertibili in dettaglio

 

A_Combo2_055e5a31-5442-4410-ab21-f8684a4e20d1

Le obbligazioni (Isn XS0953046991), emesse alla pari, sono state offerte con cedola semestrale del 1,375%, nella parte più bassa della forchetta prevista e compresa fra 1,375% e 2,125%, con un premio di conversione atteso del 35% da calcolarsi sul prezzo medio ponderato per i volumi nell’arco temporale di riferimento. Le nuove obbligazioni saranno convertibili in azioni Buzzi Unicem quotate alla Borsa di Milano (vedi grafico)  subordinatamente all’approvazione, da parte dell’assemblea straordinaria della società, di un aumento di capitale da riservare esclusivamente al servizio della conversione delle predette obbligazioni. Gli azionisti Presa e Fimeda, che detengono il 58,6% del capitale ordinario, hanno già annunciato l’intenzione di votare a favore dell’aumento di capitale che sarà deliberato a favore della conversione. Successivamente all’approvazione di tale aumento da parte dell’assemblea straordinaria, Buzzi Unicem avrà la facoltà di soddisfare l’esercizio dei diritti di conversione mediante consegna di azioni ordinarie, oppure di corrispondere un importo in denaro o di consegnare una combinazione di azioni ordinarie e denaro. Il titolo sarà poi negoziabile per tagli da 100.000 euro nominali su un mercato regolamentato o su un sistema multilaterale di negoziazione, internazionalmente riconosciuto e che svolga operazioni in modo regolare, non più tardi del 31 Dicembre 2013.

Al momento i titoli sono negoziabili solo sul mercato non regolamentato Otc. [fumettoforumleft] La società avrà l’opzione di rimborsare le obbligazioni al loro valore nominale (oltre agli interessi maturati) a partire dall’1 agosto 2017 (4 anni + 15 giorni) se il prezzo medio ponderato per i volumi di una azione ordinaria supera il 150% del prezzo di conversione in vigore nel rispettivo giorno di negoziazione per un periodo predeterminato, o potrà rimborsare le obbligazioni ad ogni momento al loro valore nominale (oltre agli interessi maturati) se il 15% o meno delle obbligazioni inizialmente emesse rimangono in circolazione. Alla scadenza finale (6 anni), le obbligazioni saranno rimborsate al loro valore nominale se non saranno state anticipatamente rimborsate, convertite, o riacquistate ed annullate. Il rating del bond è BB+ secondo le valutaizoni di Standard & Poor’s

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: , ,