Cina colloca due bond per 2 miliardi. Rendimenti bassi

Asta Cina ottima, rendimenti quasi su livelli Treasury Usa. boom di richieste per le nuove obbligazioni cinesi

di Mirco Galbusera, pubblicato il
Asta Cina ottima, rendimenti quasi su livelli Treasury Usa. boom di richieste per le nuove obbligazioni cinesi

La Cina è tornata sui mercati dopo 13 anni e ha collocato 2 miliardi di dollari di bond in due tranche con rendimenti leggermente superiori a quelli dei Treasury americani, segnale di fiducia da parte degli investitori sullo stato di salute dell’economia di Pechino.

Nel dettaglio la tranche quinquennale del bond cinese è stata emessa con un rendimento pari al 2,196%, solo 0,15 punti percentuali sopra il titoli di Stato Usa a pari scadenza. La tranche decennale è stata invece collocata al 2,687%, 0,25 pp sopra il Treasury a 10 anni. L’asta, effettuata subito dopo la fine del diciannovesimo Congresso del Partito Comunista, è stata quindi un successo per Pechino che ha lanciato un segnale di forza sui mercati globali, nonostante i recenti dongrade da parte delle principali agenzie di rating, criticati duramente dal Ministero delle Finanze di Pechino.

La domanda è stata molto forte, con le richieste che solo in Asia hanno superato i 20 miliardi di dollari. L’appetito degli investitori era elevato, non solo perchè la Cina non tornava sui mercati da 13 anni, ma anche perchè l’ammontare in asta era piccolo rispetto agli standard degli Stati Uniti o di altri emettenti sovrani.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Nuove emissioni, collocamenti, Bond CIna

I commenti sono chiusi.