Caterpillar, il bond 2015 rende più dell’8%

L’obbligazione in rubli del colosso delle macchine da lavoro fa gola agli investitori. Si scommette su una stretta monetaria da parte della Banca Centrale Russa

di Mirco Galbusera, pubblicato il
L’obbligazione in rubli del colosso delle macchine da lavoro fa gola agli investitori. Si scommette su una stretta monetaria da parte della Banca Centrale Russa

Caterpillar offre agli obbligazionisti rendimenti interessanti a meno di due anni dalla scadenza. Il leader mondiale per la produzione di veicoli e macchinari per costruzione ed estrazione, è infatti presente sul mercato dei capitali con un’emissione senior da 5 miliardi di rubli e scadenza dicembre 2015 che sta attirando l’interesse di investitori e speculatori. Si tratta, per la precisione, di un bond, emesso da Caterpillar International Finance Ltd nel 2012 (Isin XS0868348987) che paga una cedola fissa del 7,50% su base semestrale, fino al 2015. Considerando il prezzo di negoziazione, sotto 99%, il bond rende l’8,50% a scadenza e pare essere una interessante scommessa. Negoziabile per tagli da 5 milioni di rubli (100.000 euro circa), l’obbligazione non è certo adatta ai piccoli investitori, mentre può essere tranquillamente negoziata da chi ha ampie disponibilità di risorse da investire (e rischiare).

 

Il rublo si è indebolito molto, ma il trend potrebbe cambiare

 

grafico caterpillar

Non si tratta certo di una obbligazione in dolalri “classica” Caterpillar con rendimenti striminziti. Per cui bisogna fare attenzione. La scommessa che si va a giocare è tutta sul cambio euro/rublo. La valuta russa ultimamente è stata bersagliata dalle vendite, da quando i mercati emergenti hanno cominciato a dare ampi ed evidenti segnali di rallentamento della crescita delle loroe conomie. In 12 mesi il rublo ha perso quasi il 25% del proprio valore nei confronti dell’euro arrivano a quota 50. Un rapporto di cambio, mai visto prima e che ha avvantaggiato notevolmente l’emittente americano, Caterpillar International Finance., quando nel 2012 lanciò il prestito obbligazionario con un rapporto di cambio di 28 rubli per 1 dollaro, mentre ora ce ne vogliono 36. In termini di guadagno, se Caterpillar dovesse rimborsare il prestito in questo momento, otterrebbe un + 28% di gain a fronte di una cedola annua corrisposta pari al 7,50%. Viceversa, per chi ha sottoscritto il bond a quei tempi, sarebbe costretto a subire una perdita considerevole. Giusto per rendersi conto di quanto è rischiso investire i propri soldi nelle valute emergenti. Detto questo – osserva un trader – occorre ora capire se il rublo è destinato a indebolirsi ancora oppure no. Dato che questo è l’unico rischio che si corre, essendo l’emittente molto solido e con rating A per Stadard & Poor’s. Secondo gli esperti, la Banca Centrale di Mosca starebbe per intervenire innalzando i tassi d’interesse nel tentativo di frenare la caduta del rublo nei confronti delle principali valute pregiate. Come anche già avvenuto in Brasile e Turchia, ad esempio. Questo dovrebbe frenare la caduta del rublo rendendo più stabile il cambio.

 

Caterpillar, trimestrale oltre le attese

 

Caterpillar (commercialmente conosciuta come CAT) produttrice di veicoli e macchinari per costruzione ed estrazione, motori diesel e a gas naturale e turbine a gas industriali, è leader mondiale di settore. [fumettoforumleft]Quotata alla Borsa di New York, fa parte dell’indice Dow Jones Industrial Average e delle prime 100 aziende al mondo con un fatturato di più di 50 miliardi di dollari. A livello di conto economico, Caterpillar ha annunciato recentemente una trimestrale perfetta grazie soprattutto al taglio dei costi messo in atto dal management che ha permesso di compensare il calo dei ricavi dei mezzi per il comparto minerario e di mantenere una liquidità molto elevata. Il quarto trimestre 2013 si è così chiuso con un utile netto in aumento del 44% a 1 miliardo di dollari, su ricavi in discesa da 16 a 14,4 miliardi di dollari. Meglio delle previsioni degli analisti. Quanto all’outlook, per il 2014 Caterpillar stima un utile per azione di 5,30 dollari e ricavi a quota 56 miliardi. Anche in questo caso le previsioni risultano più ottimistiche di quelle degli analisti.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Mercati Emergenti, Obbligazioni High Yield, Bond in rubli, Obbligazioni societarie, Ratings

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.