'Buoni Fruttiferi Postali, le novità di febbraio 2015-

Buoni Fruttiferi Postali, le novità di febbraio 2015

Risparmio postale a gonfie vele. Cinque nuovi titoli sottoscrivibili presso gli uffici di Poste Italiane, tutte le caratteristiche delle nuove Serie

di , pubblicato il
Risparmio postale a gonfie vele. Cinque nuovi titoli sottoscrivibili presso gli uffici di Poste Italiane, tutte le caratteristiche delle nuove Serie

Si torna a parlare di buoni fruttiferi postali. Nonostante i tassi d’interesse dei titoli di stato a cui fanno riferimento i BFP, i risparmiatori continuano a rimanere affezionati ai prodotti della Cassa Depositi e Prestiti (Cdp)  distribuiti da Poste Italiane. E’ una peculiarità tutta italiana, da far invidia tutti gli altri paesi del mondo. Nel 2014 le Poste hanno raccolto più di 252 miliardi di euro, fra libretti di risparmio e buoni fruttiferi, contro i 242 dell’anno precedente e i 233 del 2013. Un trend in continua ascesa e che cavalca l’onda dell’incertezza generale sui mercati finanziari spingendo le famiglie e i piccoli risparmiatori verso semplici e tradizionali forme di risparmio associate ai servizi che Poste Italiane sono in grado di offrire ai clienti e risparmiatori. Ma vendiamo alle nuove proposte di febbraio.   Buoni Fruttiferi, le cinque nuove serie di febbraio   [fumettoforumright]Innanzitutto, dal 23 febbraio non sono più disponibili presso tutti gli Uffici Postali cinque Serie di Buoni Fruttiferi Postali: “M96”, “P69”, “C17”, J47” e “JA2”. Non sono quindi più sottoscrivibili le Serie: “M95”, “P68”, “C16”, “J46” e “JA1”. Al loro posto ci sono nuovi titoli:  

  • BFP Dedicato ai Minori – Serie “M96”: è riservato esclusivamente ai minori di età. Pensati quale “dono” per compleanni e altre ricorrenze, questi titoli possono infatti essere intestati solo a chi ha tra 0 e 16 anni e mezzo, mentre scadono al compimento del 18° anno. Per ogni serie sono fissati dei coefficienti che, a seconda dell’età dell’intestatario, determinano sin dal momento della sottoscrizione quello che sarà il rendimento a scadenza dei titoli. Inoltre, con “PiccolieBuoni”, il Piano di Risparmio semplice e comodo, è possibile sottoscrivere i BFP dedicati ai minori in maniera automatica e continuativa;

 

  • BFPEuropa  Serie “P69”: è dedicato a chi intende beneficiare di eventuali futuri rialzi dei Mercati azionari Europei, rappresentati dall’Indice EURO STOXX 50, con la garanzia del capitale investito e con la certezza di ottenere un rendimento minimo garantito.
    Il BFP Europa ha una durata massima di quattro anni e riconosce al 1° anno un premio lordo pari         all’1,00% se la variazione annua dell’Indice EURO STOXX 50 è maggiore o uguale al 7,00%. Dal 2° al 4° anno se la variazione annua dell’Indice EURO STOXX 50 è maggiore o uguale al 10,00% riconosce un premio lordo rispettivamente dell’1,51%, del 2,06% e del 2,63%. Il rendimento minimo garantito è pari allo 0,25%;

 

  • BFP Ordinario – Serie “C17”: questi titoli garantiscono il capitale investito e un interesse certo e predefinito al momento dell’emissione. I tassi d’interesse sono crescenti: al 1° anno 0,20%, al 2° anno 0,40%, al 3° anno 0,50%, al 4° ed al 5° anno 0,75%, al 6° ed al 7° anno 1,00%,  all’ 8° ed al 9° anno 1,25%, al 10° ed all’11° anno 1,50%, dal 12° al 14° anno 1,75%, al 15° ed al 16° anno 2,00%, al 17° ed al 18° anno 2,50%, al 19° ed al 20° anno 3,00%;

 

  • BFP Indicizzato all’Inflazione Italiana – Serie “J47”: decennale, ha la particolarità di proteggere l’investimento dal crescere del costo della vita. Il capitale investito, infatti, si rivaluta secondo le variazioni dell’indice ISTAT FOI (Famiglie di Operai e Impiegati). I tassi fissi minimi garantiti vengono applicati al capitale, che viene rivalutato a partire dal primo anno e sono pari allo 0,10% dal 1° al  3° anno, allo 0,40% dal 4° all’8° anno, all’1,00% dal 9° al 10° anno;

 

  • BFP Indicizzato all’Inflazione Italiana EXTRA – Serie “JA2”: ”: questa tipologia di BFP può essere sottoscritta esclusivamente da coloro che aderiscono al piano “risparmiodisicuro EXTRA”. Il buono è decennale ed ha la particolarità di proteggere l’investimento dal crescere del costo della vita. Il capitale investito, infatti, si rivaluta secondo le variazioni dell’indice ISTAT FOI (Famiglie di Operai e Impiegati). I tassi fissi minimi garantiti vengono applicati al capitale, che viene rivalutato a partire dal primo anno e sono pari allo 0,10% dal 1° al  3° anno, allo 0,40% dal 4° all’8° anno, all’1,00% dal 9° al 10° anno. Nel caso in cui siano rispettate le condizioni previste nel  piano “risparmiodisicuroEXTRA”, il primo buono sottoscritto godrà di un maggiorazione dei tassi fissi minimi garantiti pari ad un ulteriore 1,00% lordo per l’intera durata del buono.
Argomenti: , ,