BTP, tassi ancora in discesa sulle scadenze lunghe

Rendimenti in calo sui titoli di stato italiani dopo le aste di marzo. Cala la spesa per interessi sul debito, ma il governo vara a un altro pesante aumento delle tasse sulle rendite finanziarie

di Mirco Galbusera, pubblicato il
Rendimenti in calo sui titoli di stato italiani dopo le aste di marzo. Cala la spesa per interessi sul debito, ma il governo vara a un altro pesante aumento delle tasse sulle rendite finanziarie

Dopo il collocamento in asta dei BOT ieri, il Tesoro ha venduto oggi 7,75 miliardi di euro di BTP. Il successo dell’emissione di BOT a un anno, i cui rendimenti hanno toccato nuovi minimi, non ha mancato di influire positivamente anche sulle aste dei titoli di stato a media e lunga scadenza. Il recente rally dei paesi periferici europei ha ristretto ulteriormente lo spread fra BTP e Bund decennali fino a 180 punti base infondendo fra gli investitori una maggiore dose di ottimismo anche verso la carta italiana. La buona domanda degli investitori istituzionali ed esteri ha infatti permesso allo Stato di rifinanziare il debito a tassi decisamente migliori rispetto ad alcuni mesi fa. Così il tasso sul Btp a 10 anni si attesta a 3,43% e viaggia verso nuovi minimi. Ma di spazio per crescere ancora ce n’è – dice un analista di Banca IntesaSanPaolo – il quale fa notare  che proprio oggi l’Irlanda, che era messa peggio dell’Italia, ha prezzato un nuovo bond decennale da 1 miliardo di euro offrendo un rendimento inferiore al 3%.

 

Aste BTP a tre, sette e quindici anni, rendimenti ancora in calo

 

In asta sono stati assegnati 3,5 miliardi di euro di BTP 1,50% con scadenza 15 dicembre 2016 in quinta tranche (Isin IT0004987191).Il rendimento è stato determinato in 1,12% (da 1,14%), su una scadenza di 2,5 anni circa, ai minimi dall’introduzione dell’euro. [fumettoforumright]Venduti anche 2,5 miliardi di BTP 3,75% Maggio 2021 in sesta tranche (Isin IT0004966401) per un rendimento finale lordo pari a 2,71% (da 3,02%). Mentre, sulla parte lunga della curva, sono stati assegnati BTP in quattordicesima  tranche con scadenza settembre 2028 e cedola fissa semestrale del 4,75% (Isin IT0004889033) per 1,25 miliardi di euro. Il tasso d’interesse lordo finale è stato determinato in 3,85%, in calo rispetto al 4,59% dell’ultima emissione. Assegnati, infine, anche 750 milioni di euro di BTP 4% febbraio 2037 (Isin IT0003934657) in ventiduesima tranche che hanno fatto registrare un rendimento finale lordo del 4,01%. Complessivamente la domanda è stata buona – commenta un trader – il quale aggiunge che “finché i paesi core europei (Francia e Germania) offriranno rendimenti più bassi di quelli italiani e spagnoli, gli investitori continueranno a sottoscrivere le emissioni periferiche, ritenute meno insicure due anni fa. Il costo den denaro al minimo per ancora lungo tempo da parte della BCE farà il resto.

 

Rendite finanziarie, in arrivo aumento dal 20 al 26 per cento

 

rendite finanziarie

Sul fronte delle riforme, il governo Renzi sta mettendo a punto alcuni importanti progetti per ridurre la pressione fiscale a carico delle imprese e dei lavoratori con buste paga basse. Tuttavia, nonostante il miglioramento del quadro finanziario per le casse dello Stato in termini di minore spesa per interessi sul debito, sembrano mancare le disponibilità necessarie. Nel 2013 le entrate tributarie erariali accertate in base al criterio della competenza giuridica si sono attestate a 423.385 milioni di euro (-0,2%, pari a -903 milioni di euro). Lo ha annunciato il Ministero dell´economia in una nota. “La dinamica del gettito complessivo -riporta il Tesoro- è stata sostenuta principalmente dalle imposte dirette che si attestano a 232.308 milioni di euro (+1,4%, pari a +3.299 milioni di euro). Le imposte indirette risultano pari a 191.077 milioni di euro (-2,2%, pari a -4.202 milioni di euro)”. Per questo Renzi sta pensando di recuperare risorse innalzando la tassazione sulle rendite finanziarie a carico dei risparmiatori salvaguardando però quelle derivanti dagli investimenti in titoli di stato.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Nuove emissioni, collocamenti, Titoli di Stato Italiani, Btp

I commenti sono chiusi.