Btp regge bene a varo scudo da 20 miliardi per le banche. Spread stabile

Spread Btp Bund stabile dopo l’approvazione in Parlamento dello scudo salva risparmi da 20 miliardi per le banche

di Mirco Galbusera, pubblicato il
Spread Btp Bund stabile dopo l’approvazione in Parlamento dello scudo salva risparmi da 20 miliardi per le banche

Lo spread Btp/Bund tratta poco mosso a 157 punti base rispetto ai 158 della chiusura di ieri. I mercati obbligazionari sono in mood prefestivo, con volumi in calo e movimenti limitati, sottolineano gli strategist di Unicredit, puntualizzando che il calendario macroeconomico leggero non fornisce spunti ai rendimenti dei titoli di Stato.

“Buona la reazione del Btp alla prospettiva di un carico di ulteriori 20 miliardi di debito pubblico” per lo scudo alle banche “anche se controparti hanno sottolineato il supporto degli acquisti della Bce, che in teoria dovrebbero sospendersi domani”, sottolinea Giuseppe Sersale, strategist di Anthilia Capital Partners.

Approvato scudo da 20 miliardi per le banche. Spread stabile

“Saranno sufficienti 20 miliardi (con l’aggiunta dei subordinati candidati alla conversione) a risolvere il problema bancario italiano? Difficile dirlo, dopo tante delusioni. Certo l’intervento statale, se fatto senza fare i farmacisti, è meglio delle pezze messe costringendo il sistema bancario a coprire le perdite dei componenti piú deboli”, aggiunge l’esperto. “A sentire i media, il fondo è stato dimensionato per servire alle esigenze di Montepaschi, le venete, Carige e le 4 good bank derivanti dal salvataggio delle piccole casse. Il punto è, come al solito la contrapposizione tra quadro statico e situazione dinamica. Questi istituti sono reduci da ricapitalizzazioni che si sono rivelate, ex post, insufficienti, in alcuni casi a distanza di pochi mesi”, conclude Sersale.

Spread Btp Bund a 157 punti base

La scarna relazione presentata dal Governo al Parlamento relativa allo scudo menziona la possibilitá di sottoscrivere nuove azioni, e cita fra gli obiettivi anche quello di assicurare “un adeguato livello di liquiditá al sistema bancario”, oltre al “rafforzamento del patrimonio”, ricordano gli economisti di Intesa Sanpaolo, puntualizzando che l’autorizzazione parlamentare consentirà “al Governo di approvare entro la fine della settimana il decreto contenente le misure specifiche e di lanciare quindi la ricapitalizzazione precauzionale di B.Mps”.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Btp