BTP lievemente positivi in attesa Draghi, aste focus settimana

Il tasso del Btp decennale scende a 2,69% da 2,72% e lo spread con l’analoga scadenza del Bund si stringe a 239 pb in attesa delle aste

di Mirco Galbusera, pubblicato il
Il tasso del Btp decennale scende a 2,69% da 2,72% e lo spread con l’analoga scadenza del Bund si stringe a 239 pb in attesa delle aste

Obbligazionario italiano in lieve rialzo nella prima parte della seduta odierna, dominata da un clima di moderata propensione al rischio sui mercati finanziari, strascico della lettura migliore delle attese dei numeri mensili degli occupati Usa diffusi venerdì, in attesa dell’audizione del presidente Bce Mario Draghi al Parlamento Ue.

L’attenzione degli investitori resta focalizzata sulla politica economica del governo Lega-M5S che, secondo quanto riferito venerdì da due fonti vicine alla situazione, punta ad alzare il target del deficit/Pil 2019 in area 1,4% rispetto allo 0,8% previsto nella nota di aggiornamento del Def approvata dal precedente esecutivo lo scorso autunno. Da una fonte del ministero dell’Economia viene tuttavia definita prematura qualsiasi indicazione relativa all’obiettivo programmatico di deficit che sarà inserita nel prossimo bilancio.

Il tasso del Btp decennale italiano di riferimento scende a 2,694% da 2,726% e lo spread con l’analoga scadenza del Bund si stringe a 239 pb da 244 pb del finale di seduta di venerdì. Qualche pressione potrebbe manifestarsi in vista delle aste che impegneranno il Tesoro questa settimana. Si comincia mercoledì 11 con il collocamento di 6 miliardi di Bot annuali, su 6,75 in scadenza, mentre stasera a mercati chiusi il ministero dell’Economia renderà noti i dettagli dell’offerta a medio lungo termine di giovedì 12.

UniCredit prospetta un’offerta fino a 7,25 miliardi suddivisi tra Btp a 3, 7, 15 e 20 anni. L’idea di un’offerta diversificata sull’extralungo è condivisa dallo strategist Mps Filippo Mormando. “Poiché queste potrebbero essere le ultime aste su queste linee fino a settembre (negli ultimi anni il Tesoro ha sempre cancellato l’appuntamento di metà agosto), l’emittente potrebbe considerare un altro titolo della parte lunga della curva (o il benchmark 15 anni, oppure un off-the-run trentennale)”, scrive in una nota.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Btp