BTP Italia, richieste per 2,3 miliardi il primo giorno

L’importo è inferiore rispetto allo scorso anno: il trend negativo dei mercati non aiuta a investire. Tasso interesse minimo garantito 0,40%

di Mirco Galbusera, pubblicato il
L’importo è inferiore rispetto allo scorso anno: il trend negativo dei mercati non aiuta a investire. Tasso interesse minimo garantito 0,40%

C’è ancora tempo per sottoscrivere la nona edizione del BTP Italia, però il flusso delle richieste è in calo. Il volume delle domande – riferisce il Ministero dell’Economia – per il nono Btp Italia nel primo giorno di collocamento dedicato agli investitori retail si è attestato a 2.308.173.000 euro, in calo rispetto ai 3,377 dell’ottava emissione dello scorso anno. Il nuovo Btp Italia 2024 – va ricordato – offre un tasso cedolare annuo minimo garantito di 0,40% ed é indicizzato all’inflazione nazionale. L’importo finora sottoscritto – osserva un operatore – risulta essere inferiore al primo giorno di offerta del titolo con le medesime caratteristiche – ma con un tasso cedolare di 0,50% – lanciato l’anno scorso, che nella prima giornata di sottoscrizione raccolse 3,4 miliardi. “Considerando la relativa fiacchezza del mercato oggi e un appeal sicuramente meno marcato rispetto ad edizioni precedenti, quello di ieri è stato comunque un buon risultato” – commenta un trader – che per l’intera emissione stima un importo compreso tra i 7 e gli 8 miliardi, contro i 9,4 miliardi di quella lanciata nel 2015. L’offerta proseguirà martedì 5 e mercoledì 6, salvo chiusura anticipata da parte del Tesoro, mentre giovedì 7 si aprirà la finestra dedicata agli istituzionali.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Nuove emissioni, collocamenti, BTP Italia