Btp in rialzo aspettando la Bce

Scende anche lo spread nei confronti del Bund tedesco in attesa che Draghi tagli ancora i tassi sui depositi

di Mirco Galbusera, pubblicato il
Scende anche lo spread nei confronti del Bund tedesco in attesa che Draghi tagli ancora i tassi sui depositi

Btp in lieve rialzo in un mercato ormai proiettato verso il meeting Bce del 10 marzo, in un clima di crescente preoccupazione per la tenuta della crescita globale. In una giornata dai volumi “discreti ma non elevati” il tasso decennale italiano è sceso fino all’1,38%, sui minimi dallo scorso aprile, salvo poi riportarsi sopra 1,40%. Il nuovobenchmark giugno 2026 si conferma una manciata di centesimi sopra, oscillando tra 1,43% e 1,45%. Complice il segno meno della carta tedesca, lo spread Btp/Bund buca al ribasso i 130 pb, soglia sotto la quale non si trovava dal 18 febbraio. La Bce si impegnerà a portare i tassi ancora di più in negativo: non mi stupirei di vedere un deposit rate a -1% entro fine anno” aggiunge l’operatore. “Credo che anche la Fed si sia ormai più o meno fermata.  

Rallenta ancora la crescita economica europea

  Nel frattempo, anche dal fronte dei Pmi continuano ad arrivare notizie negative. L’indice manifatturiero si è infatti attestato a 51,2 punti nella lettura definitiva di febbraio, sui minimi da 12 mesi. Il deterioramento delle prospettive economiche dell’Eurozona e l’accelerazione delle forze deflazionistiche “si fanno sentire proprio a una settimana dalla riunione della Banca Centrale Europea e dalla sua nuova ondata di stimoli”, sottolineano gli analisti di Saxo Bank, secondo i quali per il presidente Mario Draghi “è ormai arrivato il momento di concretizzare il suo ‘whatever it takes’, pena il rischio di deludere i mercati”. Sempre sul fronte macro infine il tasso di disoccupazione dell’Eurozona è sceso, per il quinto mese consecutivo, al 10,3% a gennaio dal 10,4% di dicembre, sui minimi dall’agosto del 2011. Il dato è risultato in calo rispetto alle attese del consenso, con gli economisti che se lo aspettavano al 10,4%.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Btp

I commenti sono chiusi.