BTP decennale in asta oggi: rendimento tredicesima tranche in aumento

Cala il sipario sulle aste di titoli di stato italiani. Oggi è toccato anche al CCTeu aprile 2025, al BTP agosto 2022 e al BTP giugno 2027

di Enzo Lecci, pubblicato il
Cala il sipario sulle aste di titoli di stato italiani. Oggi è toccato anche al CCTeu aprile 2025, al BTP agosto 2022 e al BTP giugno 2027

Ultime aste di titoli di stato italiani. Oggi il Tesoro ha proceduto con il collocamento della tredicesima tranche del BTP decennale con scadenza agosto 2027, della nona tranche del BTP agosto 2022 e della quinta tranche dei CCTeu aprile 2025. Vediamo quelli che sono stati i risultati del collocamento dei singoli titoli.

Per quello che riguarda il BTP decennale, il titolo con scadenza 1 agosto 2027 e cedola del 2,05% (codice ISIN: IT0005274805) è stato collocato per per un ammontare di 1,5 miliardi di euro contro una richiesta di circa 2,73 miliardi di euro. Il tasso di copertura del BTP è stato pari a 1,82, in aumento rispetto all’1,65 dell’asta di fine novembre per l’analogo titolo. Per finire, il rendimento lordo è stato fissato all’1,86%, pari a un prezzo di aggiudicazione di 101,7.

Oltre al BTP decennale il Tesoro ha anche collocato l’undicesima tranche del BTP 1 giugno 2027 (codice ISIN: IT0005240830). Nel dettaglio, sono stati collocati titoli per un ammontare di un miliardo di euro, rispetto a una richiesta di quasi 2,19 miliardi. L’ammontare offerto si è collocato al massimo della forchetta che era compresa tra i 500 milioni di euro e il miliardo. Il tasso di copertura del titolo, che vanta una cedola del 2,2%, è stato pari al 2,19, in aumento rispetto all’1,49 dell’asta di fine maggio per il titolo in questione. Il rendimento lordo è stato fissato all’1,83% pari a un prezzo di aggiudicazione di 103,3.

Per quello che riguarda invece il BTP agosto 2022, il titolo con scadenza 1 agosto 2022 e cedola dello 0,9% annua (codice ISIN: IT0005277444) è stato collocato per un ammontare di oltre 2,41 miliardi di euro, rispetto a una richiesta di circa 4,21 miliardi. L’ammontare offerto si è collocato leggermente al di sotto del massimo della forchetta indicata che era compresa tra 2 e 2,5 miliardi di euro. Il tasso di copertura è stato pari a 1,74, in aumento rispetto all’1,53 del collocamento del precedente titolo.  Il rendimento lordo del BTP scadenza agosto 2022 è stato fissato allo 0,6%, pari a un prezzo di aggiudicazione di 101,38.

Per finire il Tesoro ha anche collocato la quinta tranche dei CCTeu 15 aprile 2025 (codice ISIN: IT0005311508). L’asta di è conclusa con il collocamento di titoli per un ammontare di 2 miliardi di euro, al massimo dell’ammontare previsto compreso tra gli 1,5 e i 2 miliardi di euro. Il CCTeu 15 aprile 2025 garantisce un tasso d’interesse semestrale lordo dello 0,342%. La richiesta di titoli è stata di  3,35 miliardi, che equivale a un rapporto di copertura  di 1,68 mentre il rendimento lordo è stato fissato allo 0,48% sulla base di un prezzo di aggiudicazione di 101,43.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Btp