Brexit, cala la tensione ma resta driver principale per i bond

Brexit, cala la tensione. Rendimento Btp a 10 anni a 1,50%, il Tesoro lancia concambio Btp 2023 con cinque bond in scadenza

di Mirco Galbusera, pubblicato il
Brexit, cala la tensione. Rendimento Btp a 10 anni a 1,50%, il Tesoro lancia concambio Btp 2023 con cinque bond in scadenza

Il tema Brexit tiene banco sui mercati. Lo spread Btp/Bund ha avviato la seduta in ribasso, in scia all’ottima apertura delle Borse europee. Il differenziale tra il btp a 10 anni italiano e quello tedesco viaggia ora 150 punti base rispetto ai 158 della chiusura di ieri. La campagna referendaria sulla Brexit si è interrotta dopo l’omicidio delle deputata laburista Jo Cox, a favore del Remain. Il grave episodio ha permesso ai sostenitori della permanenza della Gran Bretagna nell’Ue di recuperare nei sondaggi che però oggi continueranno ad essere aggiornati e quindi resteranno al centro dell’attenzione, sottolineano gli strategist di Unicredit. Gli esperti fanno notare che ieri, dopo la notizia dell’uccisione, i rendimenti dei Bund sono leggermente risaliti e gli spread della periferia si sono contratti dopo aver toccato i massimi dagli ultimi 11 mesi. Questa mattina, secondo gli strategist, il mercato obbligazionario dovrebbe procedere sulla falsariga di quanto accaduto ieri nella seconda parte della giornata.

 

Tesoro lancia concambio Btp 2023 per 2 miliardi

 

Sul primario, al termine di una settimana piuttosto densa, il focus si posta stamane sulla nuova operazione di concambio in titoli di Stato del Tesoro italiano, la terza del In offerta ci sono fino a 2 miliardi del Btp 1 maggio 2023, cedola 4,50%, mentre a essere ritirati saranno cinque titoli a più breve scadenza: il Ctz febbraio 2017, il Ccteu giugno 2017 e i Btp agosto 2017, febbraio 2018 e giugno 2018.

 

Bond spagnoli penalizzati da elezioni

 

Nel frattempo sul mercato obbligazionario “la Spagna paga l’avvicinarsi delle elezioni politiche con una performance marginalmente peggiore rispetto al mercato italiano su base settimanale”, spiegano gli economisti di Intesa Sanpaolo, puntualizzando che “il movimento avviene in un contesto di aumento dell’avversione al rischio, che ha comportato nuovi cali dei rendimenti sulle curve tedesca e francese e una nuova flessione degli indici azionari europei”.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Bond Germania, Bond Spagna, Btp