Brasile, bond spiccano il volo con impeachment Rousseff

Il rendimento dei bond del Brasile scende ancora. Il presidente Dilma Rousseff potrebbe dimettersi a breve

di Mirco Galbusera, pubblicato il
Il rendimento dei bond del Brasile scende ancora. Il presidente Dilma Rousseff potrebbe dimettersi a breve

Il Brasile si appresta a voltar pagina e i bond s’impennano. I prezzi delle obbligazioni brasiliane risentono molto dell’evolversi delle vicende politiche e giudiziarie che attualmente stanno caratterizzando la vita politica brasiliana. La Camera bassa del Congresso del Brasile ha infatti votato a favore del impeachment del presidente Dilma Rousseff, dando il via libera per la votazione in Senato. Con 367 voti favorevoli e 137 contrari, il fronte del si’ ha superato la soglia dei 342 voti necessari per mandare avanti la procedura presso la Camera alta, che potrebbe essere chiamata a esprimersi nei prossimi giorni. La votazione presso la Camera bassa rappresenta un passo significativo per l’estromissione del presidente Rousseff. Gli esperti osservano come sia probabile che anche il Senato voti a favore dell’impeachment. Qualora la Camera alta, a maggioranza semplice, si esprimera’ a favore dell’impeachment, il mandato di Rousseff verra’ sospeso fino a un massimo di 180 giorni, durante i quali il presidente affrontera’ il processo. Ma è probabile che il presidente si dimetta prima e vengano indette nuove elezioni in autunno. Rousseff e’ accusata di aver utilizzato i prestiti dalle banche per coprire un crescente deficit di bilancio, mascherando l’effettivo stato di salute delle finanze pubbliche. Nel frattempo, il sostegno popolare all’amministrazione Rousseff si e’ deteriorato a causa della recessione economica, nonche’ dello scandalo di corruzione che ha colpito la compagnia petrolifera statale Petrobras.  

Bond Brasile in rialzo su dimissioni di Rousseff

  Per effetto, i rendimenti obbligazionari del Brasile sono tornati a stringersi. Il bond in dollari Brasile 7,125% 2037 (US105756BK57), vera e propria cartina tornasole della situazione, ha messo a segno un progresso di 20 punti dai minimi toccati a fine 2015 e il rendimento è tornato sotto il 7%. I bond più corti, invece, hanno progredito di meno, ma il rendimento si è egualmente assottigliato con la scadenza triennale che offre uno yield del 2,61% (US105756BQ28 ). Gli investitori, che non hanno mai creduto a difficoltà finanziarie da parte del Brasile, nonostante l’abbassamento di rating da parte delle agenzie internazionali, sono tornati a comprare scommettendo su un rovesciamento della classe politica attualmente in carica, anche in vista delle Olimpiadi di Rio de Janeiro che prenderanno il via in estate. Una cattiva immagine del paese carioca – osservano gli analisti – non gioverebbe alla riuscita della kermesse e lederebbe le relazioni commerciali internazionali del Brasile. Il paese e’ infatti la settima o l’ottava tra le maggiori economie al mondo, ma il sistema politico sta andando completamente a rotoli rischiando di compromettere i rapporti con gli investitori internazionali.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Bond in dollari USA, Bond Brasile