Bond: vendite pesanti dopo risposta a Ue, mercato sta per perdere pazienza

Spread Btp/Bund in allargamento a 315 punti e rendimento Btp decennale a 3,55%. Borse europee trascinate in basso da Piazza Affari

di Mirco Galbusera, pubblicato il
Spread Btp/Bund in allargamento a 315 punti e rendimento Btp decennale a 3,55%. Borse europee trascinate in basso da Piazza Affari

Dopo la risposta negativa dell’Italia alle richieste di correzione dell’Ue sulla manovra 2019, lo spread Btp/Bund è in netto allargamento a 315 punti base. Il rendimento del Btp decennale benchmark è del 3,55%. L’indifferenza di Roma alle critiche della Commissione Europea “non era inattesa, ma stiamo assistendo a vendite da parte di chi aveva scommesso su un approccio più morbido del governo Conte”, commenta un operatore, secondo cui a breve termine è da monitorare “la tenuta dell’area intorno ai 320 pb, che nelle scorse settimane si è dimostrata solida”.

Nelle prossime settimane, “se lo scontro con Bruxelles dovesse riscaldarsi più rapidamente delle attese”, o se “i dati macro italiani dovessero peggiorare ancora, non è da escludere che gli investitori possano perdere definitivamente la pazienza”, una circostanza che potrebbe portare “il differenziale rapidamente verso i 400 pb”, conclude l’esperto.

Btp rischiosi ma valutazioni interessanti

Il Governo ha deciso di non effettuare nessun cambiamento sostanziale alla manovra”, che era stata respinta da Bruxelles, spiegano gli strategist di Unicredit, secondo cui “non dovrebbe trattarsi di una sorpresa per nessuno e il mercato continuerà a monitorare lo scontro tra l’Europa e l’Italia“. Tuttavia, sostengono gli esperti, questo muro contro muro tra le parti “è un fattore che impedirà ogni discesa dello spread sotto la soglia dei 300 pb”.

 

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Btp