Bond Toyota Motor Credit in euro da oggi su ExtraMOT

le obbligazioni della finanziaria della Toyota (XS1171489393, XS1171489476) sono disponibili sia a tasso fisso che variabile. Tutti i dettagli

di , pubblicato il
le obbligazioni della finanziaria della Toyota (XS1171489393, XS1171489476) sono disponibili sia a tasso fisso che variabile. Tutti i dettagli

Sono in negoziazione da oggi sul segmento ExraMOT di Borsa Italiana nuovi bond in euro. Si tratta di una corposa emissione della Toyota Motor Credit Corporation, emesse dalla finanziaria controllata dalla giapponese Toyota , principale costruttore automobilistico asiatico e secondo al mondo. L’obbligazione è divisa in due tranche, una a tasso fisso e una a tasso variabile. Collocate entrambe lo scorso mese di luglio presso la borsa del Lussemburgo, la prima (XS1171489393) è stata venduta per un importo di 1 miliardi di euro e offre un coupon a tasso fisso dello 0.75% fino a luglio 2022, mentre la seconda (XS1171489476) è stata sottoscritta per 750 milioni e offre interessi trimestrali dello 0,20% sopra il tasso euribor a 3 mesi fino al 2018. Le obbligazioni sono di tipo senior unsecured e sono trattabili per importi di 1.000 euro e multipli analoghi. All’obbligazione è stato attribuito da Standard & Poor’s un rating iniziale “investment grade” AA-, mentre da Moody’s un giudizio Aa3 che sono fra i più alti e quindi segno di massima affidabilità.     Toyota, volano gli utili nel primo trimestre dell’anno   Risultati record per Toyota Motor Corp., che ha riportato nel primo trimestre un utile netto di 646,4 miliardi di yen (5,21 miliardi di usd), sostenuto in particolar modo dal deprezzamento dello yen. I ricavi hanno registrato un incremento del 9,4% a/a a 6.990 miliardi di yen. Nonostante la casa automobilistica giapponese sia stata sorpassata da Volkswagen nel primo semestre per quanto riguarda le vendite di veicoli a livello globale, la dimensione dei suoi profitti continua a superare quella dei maggiori rivali. Nel trimestre aprile-giugno, le vendite negli Stati Uniti sono salite dell’1,7% a/a, un aumento inferiore al tasso di crescita medio del 3,3% del settore.

Le vendite di Suv e pickup hanno riportato una buona performance, tuttavia i veicoli per passeggero hanno registrato una flessione di circa l’8% a/a. Al contrario, le vendite in Cina sono state solide, con un aumento del 20% a/a nel trimestre aprile-giugno e del 23,7% anno su anno a luglio, grazie all’ottima performance dei modelli Corolla e Levin.

Argomenti: , ,