Bond e spread ostaggio di Puigdemont su indipendenza Catalogna

Spread e Btp fermi in attesa del discorso di Puigdemont sull'indipendenza della Catalogna. Mercati col fiato sospeso o già tutto scontato?

di Mirco Galbusera, pubblicato il
Spread e Btp fermi in attesa del discorso di Puigdemont sull'indipendenza della Catalogna. Mercati col fiato sospeso o già tutto scontato?

Lo spread Btp/Bund tratta poco mosso a 168 punti base, il Dax lascia sul terreno lo 0,1% e il cambio euro/usd viaggia intorno a quota 1,1770. Sui mercati prevale la cautela, con gli occhi degli investitori puntati sulla Catalogna. Il tasso del decennale scende a 2,18% da 2,21% dell‘ultimo finale di seduta.

Dalle 18h00, salvo sorprese dell’ultima ora, il presidente, Carles Puigdemont, dovrebbe intervenire al parlamento regionale catalano per “spiegare la situazione politica”, riconoscere il risultato del referendum e illustrare come intende applicarlo.

 

Btp e spread fermi in attesa di Puigdemont

 

Gli economisti di Intesa Sanpaolo sottolineano che “gli indipendentisti non sono riusciti finora a conseguire lo sperato allargamento del sostegno a favore dell’indipendenza nè all’interno, nè sul fronte internazionale. Inoltre, negli ultimi giorni diverse imprese hanno cautelativamente spostato la propria sede legale fuori dalla Catalogna e altre lo faranno nel caso di rottura con la Spagna. La mancanza di consenso potrebbe indurre gli indipendentisti a rinviare passi irrevocabili, come quello di una formale dichiarazione unilaterale di indipendenza“. Tuttavia, concludono gli esperti, “le frange oltranziste del movimento, come Anc, reclamano un’immediata dichiarazione di indipendenza e hanno chiamato alla mobilitazione di piazza intorno al parlamento“.

 

L’indipendenza della Catalogna

 

Se il Governo catalano unilateralmente (e illegalmente) dichiarerá l’indipendenza“, Madrid “non avrá altra opzione che applicare l’articolo 155 della Costituzione che porterebbe l’intera Catalogna sotto il controllo delle autoritá nazionali“, aggiunge Pierre Olivier Beffy, capo economista di Exane Bnp Paribas, puntualizzando che “nel complesso la questione catalana non si risolverá in poco tempo. Tuttavia, dato l’astensionismo ed i comportamenti delle autoritá catalane, la loro azione non dovrebbe essere forte come molti pensano. A nostro parere, è difficile che la Catalogna possa ottenere l’indipendenza“. Comunque sia il discorso odierno di Puidgemont potrebbe essere cruciale per il mercato obbligazionario europeo, conclude Christoph Rieger, analista di Commerzbank, puntualizzando che le parole del leader catalano potrebbero rendere chiaro una volta per tutte che la dichiarazioni di indipendenza non è imminente.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Btp

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.