Bond Sisal 7,25% più sicuri grazie all’Ipo

Rendimenti in netto calo per i bond high yield della società delle lotterie. Con la quotazione in borsa si scommette sul rimborso anticipato delle obbligazioni

di Mirco Galbusera, pubblicato il
Rendimenti in netto calo per i bond high yield della società delle lotterie. Con la quotazione in borsa si scommette sul rimborso anticipato delle obbligazioni

Il Superenalotto va in borsa. Sisal la società di scommesse che ha inventato il Totocalcio e il Totip, si appresta a quotare una fetta di azioni detenute dagli azionisti di controllo (fondi di private equity Permira, Apax e Clessidra) e a racimolare una cifra compresa fra i 180 e i 210 milioni di euro. Le risorse raccolte dalla componente in vendita saranno destinate principalmente a rimborsare il proprio indebitamento finanziario. A parte le valutazioni e i dubbi sollevati da alcuni analisti circa il prezzo di quotazione delle azioni Sisal a trarre vantaggio dall’operazione sono sicuramente i bond high yield quinquennali emessi da Sisal Holding nel maggio del 2013 per un ammontare di 271 milioni di euro.     Obbligazioni Sisal Holding, verso il rimborso anticipato a novembre?   [fumettoforumright]Non è ancora chiaro se parte dei soldi saranno utilizzati per rifinanziare il bond high yield Sisal Holding 7,25% 2018 da 271 milioni di euro (Isin XS0931919947) quotato sul segmento ExtraMot Pro di Borsa Italiana e che paga un coupon fisso del 7,25% su base semestrale fino al 2018. Sta di fatto che il prezzo, in vista dell’Ipo, si è portato sopra quota 104 e il rendimento si è schiacciato notevolmente trattandosi di un bond ad alto rendimento. Secondo gli analisti, la società potrebbe rimborsare subito il bond nella misura del 40% al prezzo di 107,25, come da regolamento, riducendone l’ammontare in circolazione o, molto più probabilmente, procedere al rimborso anticipato a 102 il prossimo fra pochi mesi. Il bond, senior secured, è callable è il prospetto prevede infatti che possa essere richiamato (call) già dal prossimo 1 novembre 2014. Tutto dipenderà da quante risorse finanziarie la società disporrà per rifinanziare il bond a tassi più sostenibili in previsione anche di un miglioramento del rating da parte delle agenzie internazionali. Attualmente le obbligazioni Sisal godono di un rating molto speculativo: B1 per Moody’s e B per Standard & Poor’s.   Sisal, aumentano i ricavi del primo trimestre 2014   Dopo una serie di esercizi chiusi in perdita, Sisal confida adesso in un ritorno all’utile nel 2015. Già da quest’anno le perdite dovrebbero diminuire rispetto a quelle registrate lo scorso ann. Corrado Orsi, direttore finanziario di Sisal, intervenendo nel corso della presentazione dell’Ipo del gruppo, ha rimarcato proprio che gli ultimi anni sono stati condizionati da poste straordinarie negative come gli oltre 73 milioni più oneri finanziari del 2013 legati alla chiusura della disputa con la Corte dei Conti e nel 2012 c’era stata una sanzione relativa al non raggiungimento di alcuni target. Molti segnali, però, mostrano adesso una chiara inversione di tendenza. Nel primo trimestre 2014 Sisal ha registrato un fatturato di 3,5 miliardi di euro, con un incremento dello 0,9 % rispetto allo stesso periodo nel 2013 , in linea con lo scenario macroeconomico generale relativo ai consumi privati..

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Obbligazioni High Yield, Obbligazioni societarie, Ratings