Bond in rubli in rialzo: la Russia taglia ancora il costo del denaro

Il rendimento dei titoli di stato russi è sceso ancora dopo la sforbiciata sui tassi al 8,50% della Banca centrale russa

di , pubblicato il
Il rendimento dei titoli di stato russi è sceso ancora dopo la sforbiciata sui tassi al 8,50% della Banca centrale russa

In Russia il denaro sarà meno caro. La Banca Centrale Russa ha tagliato il tasso d’interesse dal 9% al 8,50% annuo ipotizzando ulteriori riduzioni del costo del denaro nei prossimi due trimestri. La Banca Centrale Russa deciderà tenendo conto del livello dell’inflazione, nonché delle variazioni dei prezzi al consumo e dell’attività economica nazionale.

 

Complessivamente nell’ultimo anno la Banca Centrale Russa ha già tagliato il costo del denaro tre volte. All’inizio del 2017 era stato portato al 10%, mentre a giugno era sceso al 9%. Il consiglio direttivo della Banca Centrale, commentando questa decisione, ha osservato che l’inflazione si attesta al 4% e l’economia continua a crescere.

 

Russia: bond in rubli in rialzo

 

La decisione della Banca Centrale non ha influito sul rublo che è rimasto sostanzialmente stabile sia nei confronti dell’euro che del dollaro. Mentre si sono apprezzati ulteriormente i titoli di stato. Il bond in valuta locale Russia 8,15% con scadenza 2027 (Isin RU000A0JS3W6 ) è salito fino a 105 per un rendimento del 7,50% a scadenza. Si tratta del valore massimo raggiunto finora da quando è stato collocato nel febbraio 2012. In rialzo anche il prezzo dell’obbligazione high yield in dollari Russia 12,75% 2028 (Isin XS0088543193 ) che sulla piattaforma EuroTLX scambia a 177 per un rendimento del 3,9% a scadenza.  Sul tratto breve della curva, invece, il bond Russia i rendimenti dei titoli in rubli non superano l’8% per le scadenze a tre anni, mentre gli stessi titoli di stato in dollari USA sfiorano il 3%.

 

Putin: la Russia è fuori dalla crisi economica e cresce

 

L’ economia della Russia è uscita dalla crisi, guadagna slancio e questa dinamica si dovrebbe mantenere. Non solo: i fattori positivi saranno gradualmente sentiti dalla popolazione e dalle imprese. Lo ha detto il presidente russo Vladimir Putin durante un incontro con i membri del governo. Il rapporto dedicato alle dinamiche economiche attuali e alla previsione fino al 2020 è stato presentato dal ministro per lo Sviluppo economico Maxim Oreshkin, il quale ha affermato che la visione pessimistica dello sviluppo economico non è giustificata e ha citato una serie di indicatori macroeconomici che lo confermano.

Tutto quello che hai detto indubbiamente significa che l’economia russa è emersa dalla crisi, sta guadagnando slancio e noi dobbiamo fare di tutto per mante/nere questa dinamica nelle attuali condizioni” ha detto Putin. “Sia gli attori economici sia i cittadini sentiranno gradualmente i fattori positivi che stanno accadendo nell’economia” ha aggiunto il presidente russo.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti:

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami