Bond Roma per finanziare il nuovo stadio: il chiodo fisso di Pallotta

Il presidente della Roma avrebbe avviato trattative con Goldman Sachs per lanciare un bond riservato agli istituzionali

di Enzo Lecci, pubblicato il
Il presidente della Roma avrebbe avviato trattative con Goldman Sachs per lanciare un bond riservato agli istituzionali

Il presidente della Roma James Pallotta, fin dal suo arrivo nella Capitale, non ha mai nascosto la sua intenzione di costruire un nuovo stadio di proprietà dell’AS Roma. Il progetto per la realizzazione di un impianto da circa 50mila posti ha fatto i conti con l’assetto urbanistico della capitale e con un infinito tira e molla con le amministrazioni capitoline che si sono succedute in questi anni (Marino e Raggi). Negli ultimi tempi, però, le parti sarebbero arrivate ad un accordo e l’obiettivo di realizzare il nuovo stadio della Roma appare ora a portata di mano. A restare aperta è la questione dei fondi. A tal riguardo, secondo Il Sole 24 Ore, il presidente della Roma Pallotta starebbe prendendo in considerazione la possibilità di procedere con l’emissione di un bond Roma destinato agli investitori istituzionali, con determinate garanzie sottostanti.

Per la verità di prestito obbligazionario AS Roma si parla da tempo ma le indiscrezioni sarebbero diventate più forti a seguito del recente collocamento di un bond da parte dell’Inter. La società nerazzurra ha completato con successo l’emissione del suo primo bond e circa trenta investitori istituzionali si sono fatti avanti per sottoscrivere il titolo (Bond Inter: tutto esaurito e i sottoscrittori ottengono garanzie forti).

Partendo da questo precedente, Pallotta punterebbe ad un prestito obbligazionario compreso nel range tra i 300 e i 400 milioni di euro. Il bond servirebbe interamente a finanziare la costruzione del nuovo stadio e delle infrastrutture accessorie. Per ora non ci sono altri dettagli su questa ipotesi. Quello che è certo è che il presidente della Roma avrebbe già avviato delle trattative con Goldman Sachs.

I legami tra James Pallotta e Goldman Sachs sono già ora molto forti. Come ricorda Calcio & Finanza, infatti Goldman Sachs ha già in pegno il 100% della veicolo Stadio Tdv di proprietà del Neep Roma Holding, società che fa capo allo stesso Pallotta.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Nuove emissioni, collocamenti, Obbligazioni societarie