Bond: riunione Bce giovedì 13 non influenzerà Bund

Nonostante la prudenza della Bce, che subordina la fine del Qe ai nuovi dati, il mercato si attende che la fase ridotta di acquisti di bond rimanga confermata

di Mirco Galbusera, pubblicato il
Nonostante la prudenza della Bce, che subordina la fine del Qe ai nuovi dati, il mercato si attende che la fase ridotta di acquisti 
 di bond rimanga confermata

Durante la sua riunione della prossima settimana, la Banca Centrale Europea dovrebbe “finalmente confermare” i piani per l’uscita dal Qe e potrebbe anche fornire “alcuni dettagli fortemente attesi dal mercato sulla sua strategia di reinvestimento”. Lo sostengono gli analisti di Commerzbank, secondo cui, nonostante la prudenza della Bce, che subordina la fine del Qe ai nuovi dati, il mercato si attende che la riduzione degli acquisti a 15 mld euro mensili da inizio ottobre e la fine degli acquisti da fine dicembre “rimanga confermata”. Tuttavia, concludono da Commerzbank, “nessun annuncio su tapering o reinvestimenti dovrebbe influenzare l’andamento dei Bund”.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Btp