Bond: rialzi rendimenti lungo termine non dureranno

Secondo gli analisti di Unicredit, il movimento attuale dei rendimenti non sembra avere le gambe per continuare

di Mirco Galbusera, pubblicato il
Secondo gli analisti di Unicredit, il movimento attuale dei rendimenti non sembra avere le gambe per continuare

Le indiscrezioni sulle mosse della Bank of Japansono serviti ai mercati globali come pretesto” per iniziare a vendere i titoli obbligazionari a più lunga scadenza ed entrare così “in una modalità di irripidimento della curva dei tassi“.

Lo sostengono gli analisti di Unicredit secondo cui, tuttavia, “anche se l’inerzia appare forte, il movimento attuale dei rendimenti non sembra avere le gambe per continuare, poiché mancano tutti i fattori locali che dovrebbero portare ad un aumento dei tassi sui bond“. Tra questi fattori locali gli esperti di Unicredit indicano aspettative di inflazione in rialzo, tassi reali in crescita, un’elevata propensione al rischio e attese per una stretta monetaria delle banche centrali. “Le attese sulle mosse della BoJ non possono compensare” l’assenza di questi fattori fondamentali “per molto tempo“, concludono da Unicredit. Il rendimento del Bund decennale è dello 0,42%.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Btp

I commenti sono chiusi.