Bond: obbligazionario sarà guidato da politica, occhi su Btp Italia

La Commisisone Ue valuta se aprire procedura infrazione contro Roma. Al via collocamento Btp Italia 2022 con cedola minima 1,45%

di Mirco Galbusera, pubblicato il
La Commisisone Ue valuta se aprire procedura infrazione contro Roma. Al via collocamento Btp Italia 2022 con cedola minima 1,45%

Dopo i primi scambi, lo spread Btp/Bund è poco mosso a 310 punti base, rispetto aui 311 pb di venerdì. Questa settimana, il 21 novembre in particolare, la Commissione Europea dovrebbe decidere se aprire una procedura di infrazione per debito eccessivo nei confronti dell’Italia. Insieme alle incertezze sulla Brexit, il contesto “dovrebbe continuare a tenere bassi i rendimenti dei titoli core”, mentre i Btp “resteranno volatili, con lo spread che rimarrá sopra i 300 punti base”, spiegano gli strategist di Unicredit.

I driver del mercato obbligazionario europeo questa settimana rimarranno gli stessi delle scorse, commenta Rainer Guntermann, strategist obbligazionario di Commerzbank, ovvero “gli eventi politici tra Londra, Bruxelles e Roma continueranno a dominare”. Anche i collocamenti “vedranno l’ultima settimana di offerta significativa prima del rallentamento di fine anno”, con Spagna, Francia e Belgio tutti sul mercato.

Collocamento Btp Italia 2022

Il mercato obbligazionario italiano questa settimana presterá attenzione particolare anche agli esiti del collocamento dei Btp Italia presso gli investitori retail. “L’ultima emissione, alcuni mesi fa, aveva visto per il Tesoro la necessitá di alzare i tassi per raccogliere una domanda soddisfacente”, commenta un operatore, sottolineando come “stavolta il Mef sembra aver voluto giocare d’anticipo, fissando una cedola minima garantita superiore a quelle che erano le stime della maggior parte degli analisti”. Il Ministero ha fissato il coupon minimo sul Btp Italia al novembre 2022 all’1,45%, mentre le stime del mercato erano per l’1,30%.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Btp