Bond: obbligazionario attende Bce e Pmi

La ripresa del sentiment" sui mercati, gli importanti dati macroeconomici e il meeting della Bce possono spingere i bond verso l'alto

di , pubblicato il
La ripresa del sentiment

Obbligazionario europeo poco mosso in avvio con gli investitori che restano in attesa dei due eventi principali della settimana, ovvero la riunione della Banca centrale e la pubblicazione dei Pmi del Vecchio Continente di giovedì.

“La ripresa del sentiment” sui mercati, “gli importanti dati macroeconomici e il meeting della Bce hanno il potenziale per testare le valutazioni del Bund”, affermano gli strategist ddi Commerzbank. Gli esperti si aspettano che l’Istituto di Francoforte resti cauto per via del calo delle aspettative di inflazione nell’area euro e per il caos legato alla Brexit. “E’ probabile che la Banca centrale europea fornisca un messaggio relativamente accomodante” nella riunione di giovedì, il che “sembra appropriato per ora”, confermano Daniele Antonucci, Joao Almeida, Tony Small e Robert J Brown di Morga Stanley. Gli esperti avvertono però che, guardando piú lontano, “i mercati sembrano vulnerabili” a eventuali “sorprese da falco” da parte dell’Istituto di Francoforte in quanto gli investitori hanno spinto molto più avanti nel tempo le aspettative sul primo rialzo dei tasso sui depositi della Bce.

Nel frattempo, sul fronte macroeconomico, l’indice dei prezzi alla produzione in Germania è calato dello 0,4% a livello mensile e ha registrato un incremento del 2,7% su base annuale a dicembre, deludendo il consenso degli economisti (-0,2% m/m, +2,9% a/a). Se si esclude la volatilitá dei prezzi dell’energia, il dato è rimasto invariato rispetto a novembre ed è salito dell’1,6% su base annuale.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: