Bond Noble Group in discesa dopo taglio rating Moody’s

Moody’s degrada Noble a livello junk. I rendimenti del gigante asiatico delle materie prime salgono al 20%

di , pubblicato il
Moody’s degrada Noble a livello junk. I rendimenti del gigante asiatico delle materie prime salgono al 20%

Non c’è pace per le società minerarie. La perdurante fase di estrema debole dei prezzi delle materie prima sta mettendo sotto pressione anche il gigante asiatico Noble Group. La multinazionale di Hong Kong, i cui bond sono presenti nei portafogli dei gestori di fondi di mezzo mondo, ha visto il prezzo delle proprie azioni precipitare di oltre il 60% alla borsa di Singapore da inizio 2015, mentre i bond sono scivolati del 40-45% e ora offrono un rendimento che sfiora il 20% a scadenza. Ma non è solo colpa del crollo dei prezzi delle materie prime che ha sta mettendo alle corde il gruppo asiatico, numero uno al mondo per la negoziazione di materie prime. Secondo rumors di borsa Noble Group avrebbe truccato i conti allo scopo di ottenere dalle banche i finanziamenti di cui ha bisogno per operare e prontamente Moody’s ha degradato a livello junk, da Baa3 a Ba1, il merito creditizio. Noble Group, i cui ricavi hanno superato lo scorso anno gli 86 miliardi di dollari, ha un debito di 4,2 miliardi che corrisponde a 3,6 volte l’Ebitda. In base a questi dati, le banche finanziatrici normalmente concedono linee di credito a condizioni favorevoli, ma se tali parametri fossero stati taroccati, è evidente che il rischio sarebbe maggiore e di conseguenza i rendimenti dei bond salgono.   Bond Noble Group rendono fino al 20%   Benché le difficoltà della multinazionale delle commodities siano note, l’azienda ha sempre escluso che vi siano state malversazioni nella redazione dei reports finanziari. Il Wall Street Journal, però, ha evidenziato come Nobles Group sia alla disperata ricerca di soldi per ripagare debiti a breve scadenza attraverso la vendita di assets per 750 milioni. Segno evidente che le banche si sono messe sulla difensiva in attesa di vederci chiaro. E così hanno fatto gli investitori che hanno scaricato obbligazioni sul mercato. Il bond in dollari Noble Group Ltd 6,75% 2020 ( USG6542TAE13) è sceso sui minimi storici a quota 65 e offre un rendimento del 19%. Sopra il 20%, invece, è il bond 3,625% 2018 (XS0906440333) che scambia sempre intorno a 65. Più preoccupante, infine, il rendimento del bond in yuan con cedola 4% (XS0880258651) che scade fra 27 giorni e che prezza fra 95 e 97.

Giù anche i bond emessi da Noble Holding International e da Noble Energy, benché in maniera decisamente più contenuta: i rendimenti si attestano mediamente intorno al 10%.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: , , ,