Bond, mercato tranquillo in attesa della BCE

La Banca Centrale Europea potrebbe tagliare ancora i tassi sui depositi e potenziare il quantitative easing di 10 miliardi

di Mirco Galbusera, pubblicato il
La Banca Centrale Europea potrebbe tagliare ancora i tassi sui depositi e potenziare il quantitative easing di 10 miliardi

Avvio di settimana con in segno più ma in sordina per il secondario europeo, per cui si prospettano sedute decisamente più ricche di spunti da domani in poi. Il Btp decennale paga 1,44%, mentre il Bund tedesco viaggia intorno a 0,22% Lo spread Btp/Bund tratta poco mosso a 122 punti base rispetto ai 123 della chiusura di venerdì scorso, in attesa del meeting della Banca centrale europea di giovedì. E’ probabile che il mercato obbligazionario si consolidi dopo la pubblicazione dei dati sul mercato del lavoro Usa, in vista degli esiti della riunione della Bce di giovedì, sottolineano gli strategist di Unicredit secondo i quali “non sará facile per la Banca centrale europea sorprendere i mercati” questa volta.      

La BCE taglierà ulteriormente i tassi sui depositi

  Le attese degli investitori, sottolineano gli analisti di Mps Capital Services, “sono per un incremento di circa 10 miliardi di euro del piano di acquisti e di un taglio ulteriore del tasso sui depositi di 10 punti base con eventuale introduzione di un sistema differenziato di applicazione del tasso negativo”. Per gli esperti però “le manovre a maggiore impatto potrebbero però arrivare dalle decisioni inerenti l’aumento dei titoli stanziabili a garanzia insieme ad eventuali nuove operazioni di rifinanziamento a lungo termine”. Per quanto riguarda la periferia, il piano di salvataggio della Grecia è al primo punto dell’ordine del giorno della riunione dell’Eurogruppo di oggi pomeriggio. I ministri delle Finanze dell’Eurzona infatti procederanno a uno scambio di opinioni in merito all’attuazione in corso del programma di aggiustamento economico di Atene, concentrandosi sulle riforme necessarie per il positivo completamento del primo riesame. Le azioni relative al primo riesame comprendono, tra l’altro, la riforma del sistema pensionistico, la strategia di bilancio, l’operatività del fondo per le privatizzazioni e la soluzione della questione dei prestiti in sofferenza.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Btp

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.